26 settimane di gravidanza. Misure, e lunghezza del feto. Pancia e sintomi mamma. Esami ecografia

26 settimana di gravidanza! Scopri la crescita e le misure del feto, i sintomi della mamma, gli esami previsti alla ventiseiesima come la curva da carico di glucosio, l’ecografia e tanti consigli di benessere e bellezza per la mamma incinta. Sommario 26 settimane quanti mesi sono? Peso e lunghezza del feto a 26 settimane Crescita e sviluppo del feto Movimenti fetali a 26 settimane Sintomi fastidi e malesseri Consigli e curiosità per la mamma in gravidanza Aumento materno di peso a 26 settimane Cosa mangiare e cosa non mangiare Ecografia 26 settimane Esami da fare e visita 26 settimane di gravidanza quanti mesi sono? La 26 settimana inizia alla 26+0 e si conclude alla 26+6 settimane. A 26+2 si concluderà il sesto mese ed entrerai nel settimo mese. Nel corso di questa settimana saluterai anche il secondo trimestre ed entrerai nel terzo trimestre di gravidanza. Lunghezza e peso feto 26 settimane Il feto alla 26 settimana è lungo 35,6 cm e pesa 760 grammi circa. Le dimensioni fetali sono aumentate e il feto è grande come una lattuga. Misure feto alla 26esima settimana di gravidanza Crescita e sviluppo del feto Stai per lasciare il 6 mese di gravidanza alla 26esima e 3 giorni entrerai nel settimo mese. La crescita del feto diventa più lenta e regolare; i suoi organi interni si accrescono, maturano e si perfezionano nelle loro funzioni. Fino a questo momento l’incremento è simile per tutti i bambini ma a partire da questa settimana il bimbo crescerà in base alla genetica e ai fattori ambientali. La ventiseiesima settimana di gravidanza segna un’evoluzione importante per il feto: i suoi occhi iniziano ad aprirsi, difatti finora le palpebre erano fuse per consentire lo sviluppo della retina. La parte colorata dell’occhio, l’iride, è ancora poco pigmentata, perciò sarebbe impossibile intuirne il colore. Il colore degli occhi di tutti i bambini nell’ utero materno è blu, cambierà più avanti nella vita. Alcuni bimbi nascono con gli occhi blu chiaro, altri blu scuro. Il feto al momento, essendo al buio, riesce a vedere solo l’oscuro ambiente uterino. I sensi del bambino sono molto sensibili e la mamma può notare un aumento di attività del bambino in presenza di una luce intensa o di un rumore forte; può anche capitare che il bimbo sobbalzi se il rumore forte si verifica molto vicino alla pancia. L' udito del feto progredisce e riconosce le voci familiari; il cervello del bimbo acquista un’importante funzione, quella della memoria. Le papille gustative sono più specializzate e imparano a identificare il dolce, il salato e l’amaro. Il bambino esce la lingua fuori dalla bocca e la porta verso i lati per assaggiare il sapore del liquido amniotico. In relazione a ciò che mangia la mamma il gusto del liquido cambia e il piccolo potrebbe preferire alcuni gusti piuttosto che altri. Si sviluppa maggiormente il senso del tatto, non di rado il bebè si tocca il viso, l’addome e si diverte a tirare il cordone ombelicale. Se il feto è maschio i testicoli scenderanno verso il sacco scrotale. Alla 26 settimana il feto presenta le unghie sulle dita di mani e piedi. La pelle appare leggermente più liscia e prosegue il processo di cheratinizzazione della pelle che diventa meno traslucida. La cheratina si trova maggiormente nei palmi delle mani e dei piedi del feto. Dalla 26 settimana di gravidanza inizia a depositarsi sul petto, sul collo e sulla schiena il grasso bruno che dopo la nascita servirà ad assicurare calore ed energia al nascituro. La struttura ossea del piccolo diventa sempre più forte grazie al processo di ossificazione. In questa settimana il bebè potrebbe mettersi in posizione: cefalica; podalica; trasversa o obliqua; e mantenerla per tutta la durata della gravidanza oppure cambiarla, in considerazione che il bebè ha ancora molto spazio all’ interno dell’utero. Movimenti fetali a 26 settimane gravidanza A 26 settimane di gravidanza il bambino scalcia con sempre maggior vigore tant’è che appoggiando la mano sul pancione si possono sentire nitidamente i suoi piedini che battono e spingono contro le pareti dell’utero. Perché il bambino alcuni giorni si muove continuamente e altri meno? I movimenti del bimbo a 26 settimane sono disordinati e brevi, perciò, raramente vengono avvertiti da una mamma indaffarata, le donne riescono a sentire maggiormente i calcetti del bimbo quando sono rilassate e distese. I movimenti del feto, inoltre, cambiano di giorno in giorno, poiché come tutti gli esseri umani ci sono giornate in cui sono più attivi e giornate in cui preferiscono sonnecchiare. Per saperne di più: movimenti fetali Gravidanza 26 settimane sintomi fastidi e malesseri Rispetto alle settimane precedenti alcuni sintomi potrebbero affievolirsi, altri intensificarsi. attività fetale più evidente; perdite vaginali; nausea e vomito (alcune mamme ne soffrono per tutti i nove mesi); indolenzimento al basso addome e lungo i fianchi (per lo stiramento dei legamenti che sostengono l’utero); bruciore di stomaco, cattiva digestione, flatulenza e meteorismo intestinale; mal di testa occasionali; capogiri (soprattutto se ti alzi di scatto o hai un calo di zuccheri) congestione nasale e occasionale epistassi; gengive sensibili che possono sanguinare quando ti lavi i denti; prurito all’addome; crampi alle gambe; cloasma (macchie più scure sulla linea del viso); comparsa della linea Nigra (iper-pigmentazione della pelle che parte dall’ombelico fino all’ osso pubico) ombelico sporgente; smagliature; stitichezza; emorroidi; gonfiore alle gambe, ai piedi e al viso; vene varicose alle gambe o alla vulva; dolori alla schiena. Per saperne di più: sintomi e rimedi dei fastidi in gravidanza Contrazioni e collo dell’utero Ogni tanto mi sembra che l’utero di contragga e si indurisce la pancia, Perché? L’ indurimento della pancia (che non causa dolore) significa che il tuo utero sta facendo pratica per il grande giorno del parto. Questi dolori al basso ventre sono le contrazioni di Braxton Hicks che giocano un ruolo molto importante nel far arrivare il sangue alla placenta e rinforzare i muscoli dell’utero in vista del travaglio di parto. Le contrazioni di Braxton sono sporadiche, durano solo pochi secondi e non sono mai dolorose a differenza delle contrazioni da travaglio che invece sono intermittenti e dolorose. Nel caso tu abbia un dubbio se le fitte che avverti sono contrazioni di Braxton o contrazioni di travaglio di parto pretermine è necessario sottoporsi ad una ecografia interna chiamata cervicometria che misura la lunghezza del collo dell’utero. Nel caso di minaccia di parto prematuro il collo misura meno di 25 millimetri ed è necessario un ricovero per la somministrazione di farmaci tocolitici che bloccano le contrazioni. E se le contrazioni non passano e il bambino nasce? I progressi della medicina neonatale hanno fatto passi da gigante e ad oggi un neonato prematuro di 26 settimane può sopravvivere. I polmoni fetali e lo sviluppo degli organi non sono ancora completati pertanto sarà necessario un lungo ricovero del neonato pretermine in TIN (Terapia Intensiva Neonatale) dove sarà messo in una termoculla e monitorato costantemente. Per saperne di più: minaccia di parto prematuro Consigli e curiosità per la mamma in gravidanza A ventisei settimane la pancia è ben visibile e l'utero si trova 5, 6 cm sopra l’ombelico. L’ aumento di dimensioni dell’utero può essere causa di fitte sotto le coste provocate dai movimenti del bambino, questo dolore scompare cambiando posizione. Occasionalmente la mamma potrebbe avere difficoltà a respirare e dolore sottocostale poiché l’utero spinge in alto facendo pressione sulla gabbia toracica. Prepara la borsa per l’ospedale Alla fine dei 6 mesi di gravidanza conviene preparare la cosiddetta valigia per il parto nel caso sia necessario doversi sottoporre ad un ricovero nel corso della gestazione. In genere le ostetriche del reparto maternità forniscono un elenco dei capi necessari per la mamma e per il neonato. Nel caso tu non abbia la lista puoi scaricarla cliccando qui. Le cose essenziali per la mamma da preparare per un eventuale ricovero sono: Tre camicie da notte Quattro paia di mutandine Due reggiseni 1 pacco di assorbenti Una vestaglia Tre paia di calzini 1 paio di pantofole Tre asciugamani Prodotti da toletta Un sacchetto di plastica per riporre gli indumenti sporchi. Prendere l’aereo alla 26 settimana gravidanza Prima di prenotare il biglietto aereo controlla sempre se la compagnia prescelta prevede norme speciali per le donne alla fine dei sei mesi di gravidanza. Fino alla 27 settimana le compagnie aeree non pongono alcun tipo di limitazione a far volare le donne incinta mentre dopo la 28esima settimana alcune società di volo possono richiedere alla donna un certificato medico di idoneità. Dopo la 36 settimana è sempre sconsigliato prendere l’aeromobile. Per volare più comode le mamme in attesa possono richiedere un sedile di fronte alle paratie, preferibilmente dal lato del corridoio, in modo da potersi recare in bagno senza far alzare i passeggeri vicini. Sesso alla settimana 26 gravidanza Nel corso della gravidanza cambia sicuramente il modo di fare l’amore soprattutto in relazione alla pancia sempre più grande della mamma. Generalmente nel corso del secondo trimestre di gravidanza avrai più voglia di fare l’amore, i fastidi della gravidanza si sono calmati e ti senti più energica per l’intimità con il partner. Il sesso a 26 settimane non è controindicato (sempre che non vi siano problematiche come collo dell’utero raccorciato, minaccia di parto prematuro o infezioni vaginali in corso) anzi ti potrebbe riservare piacevoli sorprese. Il maggior afflusso sanguigno della gestante su labbra e clitoride potrebbe regalare orgasmi più intensi se non addirittura multipli. Ovviamente ciascuna donna è a sé ma vale a pena di provare. Per saperne di più: fare l’amore in gravidanza Reflusso in gravidanza in gravidanza 26 settimana Gli episodi di reflusso gastrico e bruciore di stomaco possono essere frequenti e sono causati sia dall'aumento del volume dell’utero che crea una pressione sullo stomaco, sia dagli ormoni della gravidanza in particolare dal progesterone che provoca un rilassamento dei muscoli del tratto digerente e rallenta la digestione. In questa fase della gravidanza sono frequenti gas e flatulenze, in alcuni casi tanto intensi da essere confusi con possibili contrazioni. Aumento materno di peso in gravidanza alla 26 settimana L’ aumento di peso materno è un fattore molto importante per lo sviluppo fetale e il peso alla nascita. Uno schema ideale di aumento di peso consiste in un incremento ponderale materno come segue: Nel primo trimestre di gravidanza da 1,6 kg 2,3 kg Nel secondo e nel terzo trimestre di gravidanza un aumento di peso settimanale di 0,5 kg. Nel corso della 26ma settimana di gravidanza l’aumento ideale di peso materno è compreso dai 5 ai 7 kg. Alimentazione alla ventiseiesima settimana Le calorie giornaliere nel corso del secondo trimestre di gravidanza andrebbero suddivise in cinque, sei piccoli pasti, in modo da non sovraccaricare l’apparato digerente della mamma. Ecco per te un esempio di schema dietetico da seguire in gravidanza. Colazione 250 gr di latte scremato; un vasetto di yogurt; a scelta o tre fette biscottate con un velo di marmellata o quattro biscotti secchi o cereali. Metà mattina Frutta fresca Pranzo 80 gr di pasta o riso; a scelta pesce o carne o due uova; un contorno di verdure (crude o lesse); un piccolo panino. Merenda Un vasetto di yogurt, una fetta biscottata e un frutto Cena Un piatto di minestrone, prosciutto o bresaola o formaggio, un panino e un frutto. Per saperne di più: dieta per la gravidanza da scaricare Ecografia 26 settimane L’ ecografia nel corso della 26 sett di gravidanza consente di studiare: la vitalità e lo sviluppo del feto e dei suoi organi; la posizione della placenta e la sua funzionalità; la quantità del liquido amniotico. Per quanto riguarda il tipo di ecografia ci sono due possibilità: l’ecografia tradizionale l’ecografia tridimensionale (ecografia 3d) L’ opportunità di effettuare l’ecografia 3D dipende dal tipo di ecografo, più o meno sofisticato. Entrambe le ecografie si avvalgono degli ultrasuoni ma l’ecografia tradizionale fornisce immagini di semplici sezioni mentre quella tridimensionale consente di visualizzare anche i volumi. Attualmente la tecnica di ecografia 3d non è disponibile in tutti gli ospedali o i presidi di assistenza e diagnosi. Esami da fare e visita Gli esami in gravidanza e i controlli alla ventiseiesima settimana possono variare in base allo stato di salute della gestante. Sarà cura del vostro curante prescrivere le analisi necessarie. Emocromo completo Esame urine completo Glicemia Transaminasi (AST e ALT oppure GOT e GPT) Esami della funzionalità renale Ferritina Rubeo test (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Toxotest (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Citomegalovirus IgG e IgM (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Test di Coombs indiretto (nelle donne con Rh negativo va ripetuto ogni mese) Ecocardiografia fetale Test da carico di glucosio Curva da carico di glucosio Durante questa settimana è utile fare la curva da carico di glucosio, un test al sangue che consente di rilevare la presenza di diabete gestazionale. Si inizia con un prelievo di sangue a digiuno, poi si assumono 50 gr di glucosio diluiti in una bevanda e successivamente vengono fatti due prelievi, uno a 60 minuti e uno a 120 minuti. Se i valori superano i range probabilmente si è in presenza di diabete gestazionale. Sideremia in gravidanza Il valore della sideremia in gravidanza è molto importante perché misura la concentrazione di ferro nel sangue. Il ferro è un elemento indispensabile per l’organismo sia per il trasporto di ossigeno ai tessuti sia per la formazione di alcuni enzimi. In un individuo adulto sano sono presenti circa 3-5 gr di ferro totale: di questo ferro una parte si trova nei globuli rossi, un’altra parte costituisce le riserve dell’organismo e infine una parte rappresenta il cosiddetto ferro da trasporto che attraverso il sangue è veicolato dal fegato e dall’ intestino ai tessuti che ne hanno bisogno. La ferritina invece, è una proteina che permette l’accumulo e l’immagazzinamento del ferro nell’ organismo e si trova principalmente nel fegato, nel midollo osseo, nella milza e nei muscoli scheletrici. La ferritina bassa è comune in gravidanza, in questo caso si parla di anemia da carenza di ferro che in alcuni casi richiede la somministrazione di una terapia per bocca o endovenosa di ferro. 26 settimane e perdite vaginali Le perdite vaginali liquide, lattiginose e mucose sono normali in gravidanza e prendono il nome di leucorrea. La leucorrea ha lo scopo di proteggere il canale da parto dalle infezioni e mantenere un sano equilibrio batterico all’ interno della vagina. Ecco una guida per regolarsi con le perdite vaginali in gravidanza: Perdite bianche. Le perdite bianche non rappresentano un fattore di preoccupazione. Le mucose vaginali sotto l’effetto degli ormoni aumentano la produzione ghiandolare con incremento di secrezioni. Perdite gialle. Le perdite gialle soprattutto se maleodoranti possono indicare un’infezione in corso. Perdite rosate o marroni. Le perdite marroni o rosate meritano sempre un controllo ostetrico perchè possono esprimere la presenza di una minaccia di aborto. Perdite di sangue rosso vivo. In caso di perdite di sangue è necessario recarsi al più vicino pronto soccorso ostetrico per valutare se la gravidanza è ancora in sede e vi è la presenza di un distacco. Mammamather ostetrica tascabile Leggi anche Nomi maschili Nomi Femminili Prepararsi al parto: cose da sapere prima del parto Lista nascita Amazon Dieta in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare Lista nascita: metti solo le cose indispensabili Esami in gravidanza Disturbi e rimedi in gravidanza Emorroidi in gravidanza Come combattere la nausea in gravidanza Come vivono la gravidanza i futuri papà Se stai per avere un bambino fai anche tu Lista Nascita Amazon. Con la Lista nascita Amazon potrai fare una lista delle cose ti servono per il tuo bambino e condividerla con amici e parenti in modo da ricevere il regalo di cui hai bisogno e che hai scelto tu. Non vi è alcun obbligo di acquisto ma solo vantaggi. Ogni mese un nuovo regalo di benvenuto da Amazon 10% spendendo almeno 400€ o un 15% quando spendi più di 800€ nella tua Lista di nascita Cosa aspetti fai subito la tua Lista nascita!

26 settimane di gravidanza. Misure, e lunghezza del feto. Pancia e sintomi mamma. Esami ecografia

26 settimana di gravidanza, cosa succede, quanti mesi sono, dimensioni del feto, sintomi, ecografia, esami, rischi e consigli di benessere