28 settimane di gravidanza. Peso e lunghezza del feto. Pancia e sintomi mamma. Esami ecografia

28 settimane di gravidanza! Scopri la crescita e le misure del feto, i sintomi della mamma, gli esami previsti alla ventottesima settimana, l’ecografia normale e 3d, tanti consigli di benessere e bellezza per la mamma incinta. Sommario 28 settimana di gravidanza quanti mesi sono? Lunghezza e peso feto 28 settimane gravidanza Crescita e sviluppo del feto 28 settimana gravidanza Movimenti fetali a 28 settimane Gravidanza 28 settimane sintomi fastidi e malesseri Consigli e curiosità per la mamma in gravidanza Aumento materno di peso a 28 settimane Alimentazione alla 28a settimana di gravidanza Ecografia 28 settimane Esami da fare a ventotto settimane di gravidanza 28 settimane di gravidanza a quanti mesi corrispondono? La 28 settimana inizia alla 28+0 e si conclude alla 28+6 settimane. La 28a settimana corrisponde al settimo mese nel corso del terzo trimestre di gravidanza. Peso e lunghezza del feto 28 settimane La lunghezza del feto a settimana 28 è 37,6 cm Il peso feto a 28 settimane è circa 1 kilogrammo. Le dimensioni fetali alla ventottesima settimana gravidanza sono simili ad una melanzana. Misure feto a settimana 28 gravidanza Crescita e sviluppo del feto 28 settimane Il feto alla ventottesima settimana di gravidanza continua a crescere e raggiunge 1 kg di peso, davvero un bel traguardo. Il suo viso si delinea sempre di più e con l’ecografia si possono intravedere i suoi lineamenti soprattutto con l’ecografia 3d che mostra un’immagine tridimensionale del feto. Il cervello del bambino 28 settimane è in continuo sviluppo e sempre in attività, infatti, il bimbo riesce a riconoscere i suoni e in particolare la voce materna; reagisce agli stimoli e passa le sue giornate dormendo, succhiando il pollice e assaggiando il liquido amniotico. Le sue papille gustative sono più specializzate e riconoscono il dolce, il salato e l’amaro; in relazione a ciò che mangia la mamma il gusto del liquido cambia e il piccolo potrebbe preferire alcuni gusti piuttosto che altri. Dall’ ecografia è possibile vedere che il bambino esce la lingua fuori dalla bocca e la porta verso i lati per assaggiare il sapore del liquido amniotico. Il bambino ha acquisito tutti i riflessi e sarà in grado di guardare, muoversi, succhiare e afferrare. Gli occhi del feto si aprono e il piccolo si esercita a battere le palpebre. Nel corso della settimana 28 di gravidanza il feto passa la maggior parte del tempo a dormire, si stima intorno a 16 ore al giorno. Quando il feto a 28 settimane è sveglio scalcia, assaggia il liquido amniotico, succhia il pollice, tossisce, ha il singhiozzo e fa qualche respiro di prova. Quando dorme il feto probabilmente sogna perché ha iniziato ad avere le fasi Rem del sonno, quelle in cui avvengono i sogni. Cosa sogna non si sa, probabilmente la voce della mamma o il suo battito oppure di nuotare nel caldo liquido amniotico. I polmoni del feto hanno quasi raggiunto la completa maturazione, il che faciliterebbe la respirazione in caso di parto prematuro, ma rimane ancora molta strada da fare. Intorno alla 28 settimana il condotto uditivo e il timpano del feto sono piuttosto efficienti quindi i suoni esterni vengono percepiti dal bambino, anche se in modo ovattato. Si è visto che il bambino sobbalza se sente rumori forti, mentre la voce della mamma lo tranquillizza. Le cavità del cuore sono formate e il muscolo cardiaco, che prima pulsava velocemente tende a rallentare il ritmo. Il battito cardiaco fetale è intorno a 140 bpm. Attraverso un semplice stetoscopio il papà o la mamma possono ascoltare il cuoricino del bimbo. Parto a 28 settimane di gravidanza Se il feto dovesse nascere dopo la 28ma settimana con un parto prematuro le probabilità di sopravvivenza sono molto alte, a condizione però di essere assistito in un reparto di Terapie Intensive Neonatali (TIN) Le TIN sono dei reparti dedicati all’assistenza dei bambini prematuri o affetti da patologie, le cosiddette rianimazioni neonati presenti negli ospedali definiti di secondo livello. Posizione del feto alla 28 settimana Il feto di 28 settimane potrebbe mettersi a testa in giù ossia in posizione cefalica. Le posizioni assunte dal feto nel corso della gravidanza sono quattro: cefalica, ossia a testa in giù; podalica, ovvero con il sedere rivolto verso il basso; trasversa o obliqua, vale a dire con la testa di lato. La posizione che assume il feto nel corso di queste settimane non è definitiva in quanto avendo a disposizione ancora molto spazio e libero di girarsi e fare le capriole. Movimenti fetali 28 settimane I movimenti del feto 28 settimane di gravidanza diventano sempre più vigorosi grazie all’ allungamento dei muscoli e a una maggiore funzionalità delle articolazioni. Il bambino porta spesso le mani sulla testa, succhia il pollice con vigore e sgambetta. A 28 settimane il feto dorme in media 16 ore al giorno quindi attraverso i movimenti la mamma impara a conoscere la routine del bimbo ossia se dorme o se è sveglio. Gli organi di senso (gusto, tatto e udito) sono ben sviluppati e il feto attraverso essi partecipa attivamente alla vita della mamma. Da un calcetto quando c’è un rumore forte, fa le capriole se sente una voce familiare e fa espressioni di disappunto se la mamma mangia qualcosa che a lui non piace. Perché il bambino alcuni giorni si muove continuamente e altri meno? I feti sono esseri umani e come noi hanno alti e bassi. Vi sono giorni in cui preferiscono stare tranquilli e altri che si divertono a fare boxe. Per saperne di più: movimenti fetali? Gravidanza 28 settimane sintomi fastidi e malesseri Rispetto alle settimane precedenti alcuni sintomi potrebbero affievolirsi, altri intensificarsi. attività fetale più evidente; perdite vaginali; nausea e vomito (alcune mamme ne soffrono per tutti i nove mesi); indolenzimento al basso addome e lungo i fianchi (per lo stiramento dei legamenti che sostengono l’utero); bruciore di stomaco, cattiva digestione, flatulenza e meteorismo intestinale; mal di testa occasionali; capogiri (soprattutto se ti alzi di scatto o hai un calo di zuccheri) congestione nasale e occasionale epistassi; gengive sensibili che possono sanguinare quando ti lavi i denti; prurito all’addome; crampi alle gambe; cloasma (macchie più scure sulla linea del viso); comparsa della linea Nigra (iper-pigmentazione della pelle che parte dall’ombelico fino all’ osso pubico) ombelico sporgente; smagliature; stitichezza; emorroidi; gonfiore alle gambe, ai piedi e al viso; vene varicose alle gambe o alla vulva; dolori alla schiena. Per saperne di più: sintomi e rimedi dei fastidi in gravidanza A livello emotivo nel corso della ventottesima settimana potresti avere sentimenti contrastanti di gioia ed eccitazione per il bambino in arrivo ma anche maggiore apprensione in vista del parto. La mamma a 28 settimane di gravidanza di frequente fa sogni particolarmente strani e vividi, le può capitare di sognare il bambino o di sognare la nascita del bebè nei luoghi più strani. Sonnolenza e stanchezza La gravidanza è piena di alti e bassi, sia di ormoni ma anche di energie ed è assolutamente normale che ti ritrovi stanchissima e attaccata al divano. Sebbene alcune mamme incinte continuino a sentirsi in ottima forma fino all’ ultimo giorno la maggior parte delle gravide in questa fase si sente molto stanca. Se ci pensate bene, il peso della pancia, l’insonnia causata dai continui movimenti e dalla scomodità a trovare la giusta posizione per dormire e le continue visite in bagno non vi premettono un sonno ristoratore. Se siete stanche riposate, se avete sonnolenza durante il giorno concedetevi un pisolino, non ignorate i segnali che il vostro corpo vi invia. Dolori al basso ventre, contrazioni e pancia dura In questa 28esima settimana di gravidanza si manifestano deboli indurimenti della pancia che durano pochi secondi; si tratta delle contrazioni di Braxton Hicks che servono a preparare la muscolatura uterina alle contrazioni del parto. Le contrazioni di Braxton Hicks sono sporadiche (ad esempio due al giorno) e mai dolorose. Nel caso si avverta un crampo simile al dolore mestruale accompagnato da dolore sordo nella parte bassa della schiena, a sanguinamento vaginale (spotting) o alla sensazione di una perdita acquosa dai genitali è necessario recarsi in ospedale perché questi segnali potrebbero indicare un parto prematuro. Per saperne di più: minaccia di parto prematuro Consigli e curiosità per la mamma in gravidanza Ben arrivata al terzo trimestre mancano solo tre mesi e avrai il tuo bambino in braccio. Il corpo materno è profondamente cambiato, la pancia è ben visibile e potrebbe causare problemi di equilibrio e cambiamento della postura che di frequente genera mal di schiena. Il mal di schiena è determinato dall’ eccessiva curvatura della colonna lombosacrale in conseguenza dell’ingrandimento e dell’appesantimento dell’utero. Al cambiamento posturale dovuto alla mal posizione della colonna si associa l’aumento dei livelli ormonali che provoca assottigliamento delle cartilagini articolari. Via via che la gravidanza procede e il peso diventa maggiore il mal di schiena potrebbe diventare tanto forte da essere invalidante. Per trovare sollievo puoi praticare degli esercizi per defaticare la schiena e indossare una fascia per la gravidanza in modo da distribuire il peso della pancia e trovare alleggerimento quando stai in piedi. Prepara la borsa per l’ospedale A 28 settimane conviene preparare la cosiddetta valigia per il parto nel caso sia necessario doversi sottoporre ad un ricovero nel corso della gestazione. In genere le ostetriche del reparto maternità forniscono un elenco dei capi necessari alla mamma e al neonato. Nel caso tu non abbia la lista puoi scaricarla cliccando qui. Le cose per la mamma da preparare per un eventuale ricovero sono essenziali e sono costituite da: Tre camicie da notte Quattro paia di mutandine Due reggiseni 1 pacco di assorbenti Una vestaglia Tre paia di calzini 1 paio di pantofole Tre asciugamani Prodotti da toletta Un sacchetto di plastica per riporre gli indumenti sporchi. Per saperne di più: come preparare la valigia per il parto 28 settimana di gravidanza peso mamma L’ aumento di peso materno è un fattore molto importante per lo sviluppo fetale e il peso alla nascita. Uno schema ideale di aumento di peso consiste in un incremento ponderale materno come segue: Nel primo trimestre di gravidanza da 1,6 kg 2,3 kg Nel secondo e nel terzo trimestre di gravidanza un aumento di peso settimanale di 0,5 kg. Nel corso della 28 settimana l’aumento ideale di peso materno è compreso dai 6, 3 ai 9,5 kg. 28 settimane e alimentazione Stai nutrendo il cervello del tuo bambino? Non dimenticare di assumere una quantità sufficiente di grassi omega-3 è fondamentale soprattutto nel terzo trimestre di gravidanza, quando il cervello del tuo bambino cresce speditamente. Gli omega 3 li puoi trovare in: Sgombro Acciughe Sardine Salmone Tonno Noci Germe di grano Olio di semi di lino. Per saperne di più: dieta per la gravidanza da scaricare Cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza Ecco dei suggerimenti per mangiare in modo corretto ed equilibrato in gravidanza: Latticini: 250 ml al giorno Proteine: 120 gr al giorno Carboidrati: 170 gr al giorno Frutta e succhi: da 2 a 4 porzioni (1 porzione riservata alla vitamina C) Verdure e ortaggi: da 3 a 5 porzioni al giorno. Se consumi vegetali crudi lavali accuratamente sia per evitare di contrarre la toxoplasmosi (se non sei immune) sia per rimuovere residui di pesticidi e fertilizzanti presenti sulla buccia o nelle foglie. Grassi con moderazione Dolci: occasionalmente Bevande: 2 litri di acqua il giorno, da evitare le bevande zuccherate. Alcolici: vietati Ecografia 28 settimane La 28esima settimana è il momento perfetto per sottoporsi ad una ecografia 3D o 4D. L’ ecografia tridimensionale in gravidanza non è un esame indispensabile ma rappresenta un momento di gioia per i genitori che possono aggiungere all’ album fotografico una foto del feto nella pancia in cui si vede perfettamente il viso e si colgono le somiglianze. Se hai deciso di fare l’ecografia 3d informati sul costo, perché potrebbe essere molto dispendioso, e affidati solo a personale qualificato e con un ecografo di ultima generazione. Visite, analisi ed esami da fare e visita Gli esami in gravidanza e i controlli alla ventottesima settimana possono variare in base allo stato di salute della gestante. Sarà cura del vostro curante prescrivere le analisi necessarie. Emocromo completo Esame urine completo Glicemia Transaminasi (AST e ALT oppure GOT e GPT) Esami della funzionalità renale Ferritina Rubeo test (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Toxotest (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Citomegalovirus IgG e IgM (se non si è immuni va ripetuto ogni mese) Test di Coombs indiretto (nelle donne con Rh negativo va ripetuto ogni mese) Ecocardiografia fetale Test da carico di glucosio Mamma Rh negativo e profilassi anti D I problemi di incompatibilità materno-fetale più frequenti dipendono soprattutto dal fattore Rh, per questo le donne con questo fattore devono sottoporsi mensilmente al test di Coombs indiretto, un esame che individua gli anticorpi anomali presenti sulla superficie dei globuli rossi materni. Questo esame è particolarmente importante per le madri Rh negativo in quanto, se il figlio fosse RH positivo potrebbe sviluppare antigeni contro i globuli rossi del bambino che a sua volta potrebbe sviluppare la malattia emolitica del neonato. Negli ultimi anni in Italia, come già accade in altri paesi, si somministra l’immunoprofilassi anti D di routine tra la 28esima e la 30esima settimana a tutte le donne Rh negativo, pratica suggerita dalle Linee guida per la gravidanza fisiologica del Ministero della Salute. La somministrazione di immunoglobuline anti D è utile in quanto si è osservato che un consistente numero di donne Rh negativo produce anticorpi per feto Rh positivo già nel terzo trimestre di gravidanza quindi si preferisce una somministrazione precoce oltre che quella dopo il parto. Per saperne di più: test di Coombs indiretto in gravidanza Test da carico di glucosio Tra la 24 settimana e la 28 settimana è consigliato che la mamma si sottoponga alla curva da carico di glucosio, un esame che serve a verificare se si soffre di diabete gestazionale. La curva da carico di glucosio è un esame semplice, in cui la donna incinta deve assumere una bevanda molto dolce, solitamente al gusto di arancia, ed eseguire al contempo tre prelievi di sangue. La prima analisi del sangue viene fatta prima di bere la bevanda; invece, i due prelievi successivi saranno fatti rispettivamente a un’ora e a due ore dopo aver assunto il bibitone. Se i risultati del test glicemico presentano valori elevati indicano la possibilità di una insufficiente produzione materna di insulina per metabolizzare l’eccesso di glucosio nell’organismo, che necessita quindi di una terapia o di una dieta per il diabete gestazionale. 28 settimane e perdite vaginali Le perdite vaginali liquide, lattiginose e mucose sono normali in gravidanza e prendono il nome di leucorrea. La leucorrea ha lo scopo di proteggere il canale da parto dalle infezioni e mantenere un sano equilibrio batterico all’ interno della vagina. Ecco una guida per regolarsi con le perdite vaginali in gravidanza: Perdite bianche. Le perdite bianche non rappresentano un fattore di preoccupazione. Le mucose vaginali sotto l’effetto degli ormoni aumentano la produzione ghiandolare con incremento di secrezioni. Perdite gialle. Le perdite gialle soprattutto se maleodoranti possono indicare un’infezione in corso. Perdite rosate o marroni. Le perdite marroni o rosate meritano sempre un controllo ostetrico perchè possono esprimere la presenza di una minaccia di aborto. Perdite di sangue rosso vivo. In caso di perdite di sangue è necessario recarsi al più vicino pronto soccorso ostetrico per valutare se la gravidanza è ancora in sede e vi è la presenza di un distacco. Mammamather ostetrica tascabile Leggi anche Nomi maschili Nomi Femminili Prepararsi al parto: cose da sapere prima del parto Lista nascita Amazon Dieta in gravidanza: cosa mangiare e cosa evitare Lista nascita: metti solo le cose indispensabili Esami in gravidanza Disturbi e rimedi in gravidanza Emorroidi in gravidanza Come combattere la nausea in gravidanza Quando si sentono i primi movimenti fetali? Come vivono la gravidanza i futuri papà Se stai per avere un bambino fai anche tu Lista Nascita Amazon. Con la Lista nascita Amazon potrai fare una lista delle cose ti servono per il tuo bambino e condividerla con amici e parenti in modo da ricevere il regalo di cui hai bisogno e che hai scelto tu. Non vi è alcun obbligo di acquisto ma solo vantaggi. Ogni mese un nuovo regalo di benvenuto da Amazon 10% spendendo almeno 400€ o un 15% quando spendi più di 800€ nella tua Lista di nascita Cosa aspetti fai subito la tua Lista nascita!

28 settimane di gravidanza. Peso e lunghezza del feto. Pancia e sintomi mamma. Esami ecografia

28 settimana di gravidanza, cosa succede, quanti mesi sono, dimensioni del feto, sintomi, ecografia, esami, rischi e consigli di benessere