top of page

Stomatite bambini Sintomi, cause, cura afte e infezioni bocca e lingua. Stomatite aftosa erpetica

Le afte o stomatite dei bambini, sono delle piccole bollicine sulla lingua e sulla mucosa orale. Le ulcere in bocca non sono pericolose ma segnalano l’inizio di una malattia infiammatoria.


Se sospetti che il tuo bambino abbia un’afta in bocca continua a leggere per sapere come riconoscere la stomatite nei bambini e come curarla.


Sommario



 

Cos'è la stomatite (vesciche in bocca)


La stomatite aftosa è una malattia del cavo orale di bambini e adulti che si caratterizza per la comparsa di afte sulla lingua con ulcere benigne su tutto il cavo orale.

Le bolle in bocca possono essere singole o numerose manifestandosi su ogni parte della mucosa delle fauci, della lingua, della gola e delle gengive.


La stomatite può essere di due tipologie:

  1. stomatite aftosa

  2. stomatite erpetica

  • La stomatite aftosa è un’affezione comune nei neonati e nei bambini di 1, 2 anni e non è contagiosa; pertanto, i bimbi che ne sono affetti, non trasmettono la malattia alle persone con cui sono a contatto o nelle vicinanze. Nella malattia aftosa spuntano fiacche in bocca, ulcere sulla lingua e afta sotto la lingua.

  • La stomatite erpetica, chiamata anche gengivostomatite, invece, è una malattia contagiosa che coinvolge tutta la bocca con afte in gola, afte sulle tonsille, afte sulle gengive, afte sulle labbra e afte sul palato duro e molle.

Stomatite bambini cause


Cosa provoca le afte in bocca?


Il meccanismo che determina la comparsa dell’afta sulla lingua e delle ulcerazioni in bocca non è ancora del tutto conosciuto, ma, si ipotizza che la stomatite nei bimbi possa essere causata da un’ipersensibilità dei batteri che sono presenti normalmente nella bocca.

Da numerose ricerche si è visto che vi sono dei fattori scatenanti favoriscono la comparsa della stomatite e della gengivostomatite erpetica.


Cause afta in bocca

  • Intolleranze o allergie alimentari;

  • Ferro basso;

  • Carenza di vitamina B12 o di acido folico;

  • Diminuzione delle difese immunitarie.

Stomatite con febbre


Se le afte ricorrenti nei bambini si accompagnano a febbre periodica, può trattarsi di un’infezione detta PFAPA (Febbre Periodica con Stomatite Aftosa, Adenite e Faringite) che dura da 3 a 6 giorni e tende a scemare con la crescita


Stomatite sintomi


La stomatite si caratterizza dalla presenza di bollicine su tutto il cavo orale e da altri sintomi tipici costituiti da:

  • dolore, le afte sono dolorose anche quando non si mangia;

  • dolore maggiore durante la deglutizione;

  • dolore sotto la lingua;

  • dolore alla guancia;

  • bruciore alla bocca;

  • salivazione, la saliva si accumula in bocca legata alla difficoltà di deglutirla;

  • febbre e ingrossamento dei linfonodi, il rialzo della temperatura non è sempre presente, mentre è più frequente l’ingrossamento dei linfonodi posti sotto la mandibola.

Come si riconosce la stomatite bimbi


Le infiammazioni della mucosa orale e gengivale causate da stomatiti possono colpire gli individui di tutte le età e non solo i neonati o i bambini piccoli.


Le stomatiti si riconoscono facilmente per l’edema e il gonfiore delle mucose e delle gengive che si presentano arrossate.


Afte herpes e stomatite lingua


Le afte alla lingua sono lesioni e vesciche dai margini netti, arrossate e dal fondo biancastro.


Le fiacchette e le bolle sulla lingua si possono estendere a tutta la cavità orale con vesciche e pustole su guance labbra, gengive, palato, pilastri tonsillari e sulle tonsille.


Caratteristiche e dimensioni delle afte


Le stomatiti si caratterizzano per la presenza di afte che possono avere sia le dimensioni di una capocchia di spillo sia essere grandi come una monetina.


Le ulcerazioni in bocca appaiono rapidamente e scompaiono in un periodo di tempo che può andare da qualche giorno a un paio di settimane.

Se la bolla sulla lingua supera i 10 mm di diametro la guarigione può richiedere anche 30 giorni.


Ecco una foto della stomatite

Stomatite bambini. Sintomi, cura e cause. Afte in bocca, sulla lingua e stomatite aftosa erpetica
Stomatite e afte

Le ulcere aftose sono in genere di piccole dimensioni ma in alcuni casi possono arrivare a misurare più di un centimetro.

Le ulcere possono essere singole, di forma tonda o ovoidale oppure presentarsi in forma multipla a grappolo.


Quando le bolle nel palato sono numerose e non isolate generalmente sono dotate di una parte centrale necrotica, nucleo, ricoperto da una membrana giallo grigia, contornata da un sottile alone rosso.


Guarigione afta


Quanto durano le bolle sulla lingua dei bambini?

La durata della stomatite aftosa è variabile e dipende dalla grandezza delle bollicine in bocca.

Certamente vesciche sulla lingua di piccola dimensione si risolvono più velocemente rispetto a delle bolle bianche di grandi dimensioni.


Guarigione stomatite aftosa nei bambini


In base alla grandezza delle lesioni aftose la malattia ha un diverso decorso.


  • Afte minori: delle dimensioni inferiori a un centimetro, singole o multiple che si localizzano maggiormente nella mucosa interna del labbro inferiore. I punti sulla lingua di piccole dimensioni si risolvono generalmente in sette, dieci giorni.

  • Afte maggiori: sono delle vesciche del diametro maggiore al centimetro, che compaiono generalmente sulla mucosa interna delle labbra, sul palato molle e in prossimità delle tonsille. Le afte sono poco profonde ma dolorose e guariscono in almeno due settimane.

  • Afte erpetiformi: le afte sono di numero esteso tanto da interessare le gengive e hanno una dimensione che va da 1 cm fino a 3 cm. La stomatite herpetica nei bambini può essere molto dolorosa e avere un decorso lungo.

  • Stomatite aftosa ricorrente: quando le infezioni della bocca si presentano almeno 3 volte in un anno allora si parla di stomatite aftosa ricorrente.

Stomatite virale


La stomatite virale è una forma aftosa sostenuta da virus che determinano malattie come la faringite vescicolare e la malattia mani piedi bocca.


La faringite vescicolare, o Herpangina, è una stomatite febbrile provocata dai virus della famiglia Coxsackie A, che si manifesta con febbre elevata, mal di testa, dolori al collo, mal di gola, malessere generalizzato e inappetenza.


Le piccole vescicole dell’herpangina appaiono sul palato molle, sulle tonsille e sui pilastri tonsillari, che nel decorso della malattia diventano ulcere superficiali della dimensione di 5mm.

La malattia tende a guarire entro una settimana dalla fase acuta.


Stomatite erpetica bambini


La stomatite erpetica, o gengivostomatite herpetica, è la forma più comune di afte nei bambini di età prescolare dai 5 ai 6 anni.


La prima infezione di stomatite herpetica è causata dall' herpes simplex di tipo 1.

La stomatite aftosa virale è contagiosa e si trasmette attraverso secrezioni infette; la malattia ha un periodo di incubazione che va da due a venti giorni, seguita dalla comparsa di numerose vescicole di piccole dimensioni che rompendosi formano ulcere giallastre e sanguinolenti.


Come si riconosce la stomatite erpetica nei bambini


Le gengive diventano arrossate, edematose e sanguinanti.

I sintomi più comuni della stomatite aftosa contagiosa sono: febbre elevata, rigonfiamento dei linfonodi sottomandibolari, mal di gola e difficoltà a deglutire liquidi ed alimenti.


La patologia acuta dura 10 15 giorni ma non si guarisce del tutto, infatti, il virus diventa latente risalendo lungo il nervo del massiccio facciale chiamato trigemino.


Da questo momento in poi il virus è dormiente e, ogni volta che vi è una riduzione delle difese immunitarie, l’agente patogeno ridiscende e si replica, comportando la comparsa di vescicole ricche di liquido infetto che rompendosi contagiano il labbro.


Stomatite cura


Le afte nei bambini in genere hanno un decorso benigno, si risolvono spontaneamente in poche settimane, e non vi è quasi mai la necessità di utilizzare farmaci e medicinali; quindi, i rimedi per stomatite si basano essenzialmente sull' alleviare i sintomi che il bambino o il neonato può manifestare.


Curare la stomatite con l’igiene orale


Se il bambino con la stomatite è in fase di dentizione o ha già due, tre anni quindi sono spuntati tutti i denti da latte è buona norma curare l’igiene dentale.


Mantieni la bocca del bambino pulita lavando i denti dopo ogni pasto.

Se il bimbo non riesce a farlo perchè prova dolore, fagli fare degli sciacqui con un collutorio composto in parti uguali di acqua e acqua ossigenata.


Stomatite bambini rimedi


I rimedi naturali per stomatite sono costituiti dai classici rimedi della nonna e dalla fitoterapia che possono essere di notevole aiuto nel trovare sollievo dalle afte.


Alloro e basilico


Per dare sollievo ai bruciori causati da afte, dopo i due anni di età si può succhiare una foglia di alloro o di basilico.


Calendula


Un ottimo rimedio fitoterapico è l’infuso di calendula.

Versa 1, 2 cucchiaini di calendula essiccata in una tazza di acqua bollente. Lascia riposare per 10 minuti e poi filtra il tutto.

Quando il liquido si è raffreddato si possono fare degli sciacqui del cavo orale 3, 4 volte al giorno.


Aloe


Uno dei migliori rimedi per afte è l’aloe vera.

L' aloe contiene una sostanza chiamata acemannano che svolge un’azione antiinfiammatoria e ricostitutiva della pelle.


In commercio vi sono dei preparati topici lenitivi a base di aloe che si possono applicare direttamente sull' afta 3 volte al giorno.


Bicarbonato


Il rimedio naturale per afte in bocca più antico è il bicarbonato di sodio, infatti, è in grado di neutralizzare l’acidità.

Il bicarbonato può essere impiegato per preparare una pasta da applicare sull' afta.

Mescola un cucchiaino di bicarbonato con poche gocce di acqua fino ad ottenere un composto. Applica la pappa sull' afta, fai agire per 10 minuti, poi risciacqua con acqua tiepida.


Aromaterapia per la cura stomatite


La stomatite può essere curata e alleviata anche con l’aromaterapia.

Metti una goccia di olio essenziale di geranio e 1 goccia di olio essenziale di lavanda in mezzo bicchiere d' acqua; fai fare al bambino degli sciacqui 3, 4 volte al giorno, fino al miglioramento.


Terapia e farmaci per afte e stomatite


Se la stomatite è molto dolorosa e ha interessato gran parte del cavo orale il medico potrebbe prescrivere delle medicine per contrastare la stomatite nel bambino.


Nei casi in cui il medico pediatra lo ritiene utile, potrebbe disporre un medicinale topico a base di cortisone per ridurre l’infiammazione e un antisettico del cavo orale come i collutori a base di clorexidina.




I farmaci utilizzati per le afte sono:


Alovex protezione attiva: un idro-film che protegge la lesione riducendo il dolore e favorendo la cicatrizzazione. Si applicano una, due gocce di gel coprendo l’afta.

Alovex non brucia ed è privo di alcool.




Buccagel Gel protettivo della mucosa orale: agisce rapidamente sul dolore acuto provocato da afte e lesioni riducendo i tempi di guarigione.




Afta spray: lo spray, oltre ad offrire un rapido sollievo dal dolore, accelera la guarigione e previene la formazione di nuove afte.


Euclorina afte: crea una barriera protettiva così da ridurre il dolore ed eventuali manifestazioni di fastidio e dolore. (immagini sotto euclorina afte)




Stomatite aftosa terapia


Se il bambino ha la febbre con malessere generalizzato il pediatra può consigliare la somministrazione di paracetamolo(tachipirina) per far abbassare la febbre e ridurre i sintomi.


No antibiotico si antivirali


Nei casi di gengivostomatite erpetica, se il dottore lo ritiene opportuno, può decidere di somministrare al bambino una terapia antivirale con Aciclovir.


Medicina omeopatica per infezioni all' interno di gola, bocca e labbra


La medicina omeopatica suggerisce alcuni rimedi contro afte e stomatiti particolarmente dolorose.

I rimedi omeopatici vanno somministrati lontano dai pasti e i granuli vanno disciolti in un bicchiere di vetro e mescolati con un cucchiaino non di metallo.


Come rimedio generale: Borax5 CH. Il Borax è un rimedio omeopatico a base di borace molto efficace per le afte dolorose dei bambini. Sciogliete 3 granuli in poca acqua per 3, 4 volte al giorno.




Per afte sui lati della lingua con dolore bruciante si può usare Arsenicum album 5 CH.



Se le afte si presentano sul palato o sulla lingua, accompagnate da alito cattivo e lingua impastata o da un’infezione delle vie aeree superiori si può usare il mercurio solubilis 5 ch, un valido rimedio contro le affezioni del cavo orale.


Afte e stomatite pediatrica cosa mangiare


Quando vi sono afte in bocca si è sempre indecisi sull' alimentazione.


Per facilitare la guarigione della stomatite batterica innanzitutto vanno evitati gli alimenti ruvidi o salati, gli acidificanti come carne e pesce, zucchero, agrumi, cioccolata e coca cola.


Offri al bambino alimenti molli o di consistenza semiliquida come minestre tiepide, formaggi freschi, yogurt, succhi di frutta o frullati evitando accuratamente gli agrumi.

Se il bambino fatica a masticare puoi frullare gli alimenti e farglieli bere con la cannuccia.


Afte dentro la bocca e intolleranze alimentari


Se sospettate che un determinato alimento sia la causa delle afte al bambino, eliminatelo dalla sua dieta per due settimane e una volta che le vesciche sono guarite provate ad offrirlo nuovamente.


Se le afte si ripresentassero il bambino potrebbe essere intollerante quindi avvisate il pediatra.


Integratori per le malattie afte e stomatite


Nel caso in cui il bambino soffra di afte ricorrenti il pediatra può prescrivere un’integrazione di vitamine e sali minerali.

Ad esempio, la vitamina E è particolarmente indicata contro le afte e può essere applicata sotto forma di gel direttamente sulle afte.


Alcune carenze nutrizionali, come quelle delle vitamine del gruppo B, possono favorire la comparsa di stomatiti frequenti, pertanto, in questi casi è consigliabile l’assunzione di vitamina B e acido folico.


Per curare le afte derivate da squilibri della flora batterica dell’apparato digerente, i fermenti lattici rappresentano la terapia migliore.


Afte Stomatite, quando preoccuparsi.


Chiamate il medico pediatra se:

  • il bambino ha più di 38 di febbre;

  • vi sono afte anche sulle palpebre e sui genitali;

  • le condizioni generali peggiorano;

  • le afte sono molteplici gonfie ed estese;

  • le gengive sono rosse, infiammate, molli, ingrossate oppure presentano un rigonfiamento rosso o giallo;

  • il bambino è disidratato e non vuole bere.

  • Se la stomatite è molto sanguinante

  • La gengivite non migliora



Cara mamma, spero che questo articolo ti sia stato di aiuto, non dimenticare di scriverti alla nostra News letter per essere sempre aggiornata sulle ultime novità.

1.281 visualizzazioni

Comments


bottom of page