top of page

Skin to skin Contatto pelle a pelle tra mamma e neonato subito dopo la nascita Come si fa e benefici


Lo skin to skin è il primo contatto pelle a pelle tra mamma e bambino pochi secondi dopo la sua nascita. Scopriamo insieme come si fa, come richiederlo e i vantaggi della pratica.


Sommario





Skin to skin o contatto pelle a pelle


Il pelle a pelle, skin to skin in inglese, è il primo contatto madre e bambino subito dopo il parto e consiste nel porre il bambino, ancora nudo e non lavato, a contatto con la madre tra i suoi seni.


Lo skin tu skin consente legame e attaccamento, quello che gli inglesi chiamano bonding, termine coniato negli anni Settanta da Kennel e Klaus per indicare il legame speciale e indissolubile che unisce mamma e bambino per sempre.


Il pelle a pelle ha moltissimi benefici, come dimostrano le evidenze scientifiche, infatti, consente al neonato di adattarsi alla vita più facilmente.


È bene, quindi, che la futura mamma, durante il corso preparto o nei vari incontri con le ostetriche della struttura che si è scelta per l’espletamento del parto, si accerti sulla possibilità di praticare il pelle a pelle e il bonding in sala parto.


Come fare il pelle a pelle


Favorire il pelle a pelle in sala parto è molto semplice, pochi secondi dopo la nascita del bambino, questi viene adagiato nudo nel posto più caldo del corpo materno, ossia in mezzo alle mammelle, dove la temperatura è di circa 37 C°.


Il neonato dopo la nascita è molto recettivo agli stimoli dell’ambiente esterno; pertanto, questo è il momento migliore per avviare l'allattamento, salvo che non vi siano indicazioni differenti.


Durante la gravidanza il seno aumenta di dimensioni, l’areola si ingrandisce, le ghiandole preposte alla produzione di latte si ramificato e di moltiplicano…tutto per permettere alla neomamma di attaccare al seno e nutrire il proprio bambino già dai minuti successivi alla nascita.


Skin to skin e colostro


È stato dimostrato da uno studio italiano che le prime goccioline di colostro secreto dalla madre contengono una dose massiccia di beta endorfine, un ormone che aiuta il neonato a superare l'impegno della nascita e l’adattamento della vita extrauterina.


Pelle a pelle e prevenzione delle infezioni


Il contatto pelle a pelle ha innumerevoli benefici nella prevenzione delle infezioni.

I neonati alla nascita sono sterili e attraverso il contatto con la pelle della mamma verranno subito colonizzati da miliardi di microrganismi.


Stando vicino alla mamma, saranno i microrganismi presenti sulla cute materna a trasferirsi nel bambino che non risulteranno dannosi per via degli anticorpi trasmessi dalla placenta e che continueranno a essere trasmessi con il colostro e poi con il latte.


Partendo dai benefici del pelle a pelle contro le infezioni, nelle unità di Terapia Intensiva Neonatale (UTIN) si pratica la canguro terapia, in cui il bebè viene posto sotto i vestiti della mamma a contatto diretto con il suo petto.


Skin to skin, contatto pelle a pelle tra mamma e neonato subito dopo il parto e la nascita
Skin to skin, contatto pelle a pelle

Contatto pelle a pelle con il taglio cesareo


Nonostante la falsa credenza è possibile praticare pelle a pelle con il taglio cesareo.

Grazie all' anestesia spinale la separazione madre bambino non è più necessaria, eccetto in casi limitati.


In sala operatoria, dopo l’estrazione del bambino, ancora ad intervento in corso, è possibile avvicinare il neonato al viso e al seno materno.


Per lo skin to skin con taglio cesareo serve soltanto un’ostetrica che posizioni e sorregga il bambino vicino la mamma e lo guidi a ciucciare senza intralciare l'intervento chirurgico.


Avvio dell’allattamento con il pelle a pelle


L’ambiente in cui sia avvia l’allattamento è importante.

La mamma e il bambino non andrebbero mai disturbati, tanto che, molto reparti maternità creano un ambiente caldo e raccolto per permettere al neonato di attaccarsi da solo al seno e iniziare a ciucciare.


Sembra un miracolo ma con pazienza e senza disturbarlo il neonato riesce da solo a trovare il capezzolo e iniziare a succhiarlo.

Consiglio di tenere il neonato nudo, al massimo solo con il pannolino, avvolto in un panno caldo e posizionato tra le mammelle.

Alcuni neonati sono contenti di ciucciare il capezzolo, altri si limitano solo a toccare e ad annusare il seno materno.


Benefici dello skin to skin



Il pelle a pelle ha benefici dimostrati e scientificamente provati e quando possibile andrebbe praticato ad ogni nascita.

I benefici del pelle a pelle sono:

  • Il bambino sarà più tranquillo sentendo la vicinanza della mamma, rassicurato dal calore del suo corpo, dal suo odore e dal ritmo del suo cuore (“Allattare, un gesto d'amore by Bonomi Editore - Issuu”);

  • Favorisce la conoscenza reciproca e la creazione di un legame forte;

  • La madre impara con più velocità a riconoscere i segnali di fame, il pianto è un segno tardivo;

  • Aiuta a prevenire l'ittero neonatale e l’ipoglicemia;

  • La mamma sarà sicura che non saranno dati al neonato glucosata o latte artificiale a sua insaputa.

Comentários


bottom of page