top of page

Prima ecografia gravidanza: cosa si vede, quando si fa, dove farla e il prezzo



La prima ecografia in gravidanza è un momento di grande gioia per i futuri genitori, vedere nel monitor un piccolo bambino che si muove è un momento indimenticabile!


Prima ecografia gravidanza: cosa si vede, quando si fa, dove farla e il prezzo

Se sei in gravidanza e vuoi sapere tutto sulla prima ecografia non ti resta che leggere tutto l'articolo!


Ti dirò quando fare la prima eco in gravidanza, cosa si vede, come si svolge e cosa fare quando non si vede l'embrione.




Quando fare la prima ecografia in gravidanza ?


L' ecografia del primo trimestre di gravidanza è un esame importantissimo perchè permette di confermare la gravidanza e la presenza del feto all'interno dell'utero.


Ma a quante settimane va fatta?


La prima ecografia ostetrica si esegue solitamente tra la 7 settimana e l' 11 settimana di gravidanza.


Sottoporsi alla prima ecografia alla 6 settimana o addirittura alla 5 settimana sarebbe del tutto inutile perchè non sarebbe possibile fare valutazioni corrette sull'embrione ancora troppo piccolo.


La settimana consigliata per la prima ecografia quando si aspetta un bambino è tra l' 8 settimana e la nona settimana in quanto il feto è sufficientemente sviluppato da permettere di visualizzare il battito cardiaco e fare la misurazione della sua lunghezza.


E' sempre consigliabile sottoporsi alla prima ecografia entro la 12 settimana di gravidanza, in modo da prendere la misure del bambino e datare la gestazione correttamente.



A cosa serve la prima ecografia?



Le ecografie in gravidanza sono eseguite con uno strumento chiamato ecografo che per mezzo degli ultrasuoni permette la visualizzazione del feto nel monitor ecografico.


Attraverso l' ecografia è possibile fare una valutazione dello stato e del benessere del feto durante i nove mesi di gestazione.


Nello specifico la prima ecografia serve a:


  • Determinare l'impianto corretto della gravidanza;

  • Datare l'epoca della gestazione;

  • Escludere o accertare se la gravidanza è gemellare;

  • Verificare la regolarità del battito cardiaco.

Il corretto impianto della gravidanza deve essere all'interno del corpo dell'utero e non a livello cervicale, tubarico o in altre sedi addominali.


Quindi la prima eco esclude la presenza di una gravidanza extrauterina.


La crescita del feto nelle prime settimane di gravidanza segue delle linee standard che possono essere consultate nella tabella di crescita fetale.


Nel corso dell' ecografia vengono prese le misurazioni fetali in particolare la cosiddetta CRL crown rump length ossia la lunghezza vertice sacro del feto.


La prima misurazione dell'embrione permette la corretta datazione ecografica, un dato molto importante perchè consentirà nel corso delle settimane a seguire di valutare se il feto sta crescendo correttamente in base alla settimana di gravidanza.



Se la gravidanza è iniziata davvero l' ecografista vedrà un embrione o un feto e potrà vedere il suo cuoricino che si presenta sul monitor come uno sfarfallio.


Il rumore del battito fetale potrete sentirlo più avanti perchè nelle primissime settimane è sconsigliata l' ascultazione per preservane il corretto sviluppo.



Come viene fatta la prima ecografia?


L’ecografia ostetrica è un esame assolutamente indolore e totalmente innocuo e non necessita alcun tipo di preparazione, prima dell' esame si può mangiare, bere e fare la pipì.


Non è necessario avere la vescica piena o essere a digiuno.


L' ecografia in gravidanza può essere eseguita per via transaddominale, dove si appoggia la sonda ad ultrasuoni nella pancia della gravida, così come le ecografie che seguiranno nel corso della gravidanza, oppure per via transvaginale dove la sonda ecografica viene introdotta in vagina.


La scelta della tecnica è influenzata da due fattori:

  • Il pannicolo adiposo materno

  • La grandezza dell’ embrione.

Ecografia interna


L'ecografia interna o transvaginale viene sempre preferita nel corso delle prime settimane di gravidanza perché permette una visualizzazione migliore rispetto all'ecografia transaddominale (ecografia esterna).


In posizione ginecologica viene delicatamente introdotta la sonda vaginale per visualizzare la presenza della camera gestazionale e del feto all' interno dell'utero.


Ecografia esterna

L' ecografia esterna si esegue generalmente alla fine del primo trimestre tra la 11 e 12 settimana.

A quest' epoca il feto è sufficientemente grande da essere visualizzato per via addominale.


Quanto dura la prima ecografia


La durata della prima ecografia dipende dalla buona visualizzazione del feto.


Fattori come la presenza di un voluminoso pannicolo adiposo o di feto molto piccolo rallentano l' esame.

In media la durata della prima ecografia è di 15 - 20 minuti.


Prima ecografia: cosa si vede?


La prima ecografia in gravidanza serve a visualizzare la presenza dell'embrione dentro l'utero e a valutare se la sua crescita corrisponde all'epoca di amenorrea.


Il primo segno ecografico di una gravidanza appena iniziata è la presenza di una camera gestazionale visibile a intorno a 4 - 5 settimane dall’ultima mestruazione.


La camera a quest’epoca misura circa 5-6 mm e cresce al ritmo di 1 mm circa al giorno.


Dalla 6 settimana è possibile visualizzare l’ embrione circondato dalla membrana amniotica.


L’ attività cardiaca si può visualizzare già alla 6 settimana di gravidanza se l’embrione ha raggiunto la lunghezza di 5 mm.


A 6 settimane il battito cardiaco fetale è tra i 90-110bpm, intorno alla 9 settimana aumenta fino a 140-170bpm.


Il metodo più attendibile per stimare la settimana di gravidanza nel primo trimestre si basa sulla lunghezza cefalo–podalica identificata con la sigla CRL.


Questo valore nel 95% dei casi ha un’ accuratezza di 3-4 giorni.


L' ecografia tra la 10 e la 11 settimana valuta alcuni importanti parametri quali:


  • Il volume del liquido amniotico in cui è immerso il bambino;

  • La posizione della placenta all'interno dell'utero;

  • Una iniziale valutazione del cuore del bambino;

  • Valutazione dei primi organi in crescita.


Prima ecografia gemellare


Nel corso della prima ecografia può anche succedere di accertare la presenza di due embrioni o di due feti, in questo caso si parla di gravidanza gemellare.


La prima ecografia in gravidanza gemellare valuta se i feti si trovano in due sacche separate o in un'unica sacca e quindi:

  • Se la gravidanza è mono-amniotica si avrà una sola camera gestazionale con all'interno due embrioni o feti.

  • Se la gravidanza è bi-amniotica si hanno due sacche gestazionali separate al cui interno vi è un embrione o feto.

Prima ecografia in gravidanza e non si vede niente


Talvolta può succedere che nel corso della prima ecografia si veda la camera gestazionale senza l'embrione.


Questa evenienza non deve essere sempre motivo di preoccupazione soprattutto quando l'ecografia viene eseguita in epoca molto precoce della gravidanza.


Può succedere infatti che la gravidanza si sia instaurata in ritardo e sia presente nell'utero solo la camera gestazionale con all'interno il sacco vitellino da cui in seguito si formerà l'embrione.


In questo caso si aspetta qualche settimana e poi si ricontrolla con l'ecografia lo sviluppo dell'embrione.


Se la camera gestazionale nella successiva ecografia rimane vuota allora si deve sospettare che la gravidanza si è interrotta con un aborto.


Prima ecografia e translucenza nucale


L' ecografia ostetrica nel corso della fine del primo trimestre di gravidanza permette la misurazione della plica nucale del feto e delle ossa del naso che forniscono una valutazione sulla possibilità che il bambino sia colpito dalla sindrome di down.


Questo tipo di ecografia prende il nome di translucenza nucale.


Il test si effettua con gli ultrasuoni, ossia un'ecografia, per analizzare l'area translucente che è situata nella parte posteriore del collo del feto, misurando lo spessore di tale area chiamata plica nucale.


I feti con determinati disordini genetici spesso presentano un accumulo di liquidi in eccesso in questa area.


Dove fare la prima ecografa in gravidanza?


Il Servizio Sanitario Nazionale eroga gratuitamente alle donne in gravidanza 3 ecografie, una per ogni trimestre di gravidanza, quindi è possibile fare la prima ecografia:

  • in ospedale;

  • nei consultori;

  • nelle strutture convenzionate.


Alla domanda quant'è il prezzo della prima ecografia la risposta è 0 euro perchè è un esame a carico dello stato.


Si può anche decidere si sottoporsi privatamente alla prima ecografia presso il medico ecografista scelto.

In questo caso il prezzo è relativo alla tariffa applicata dallo specialista.



Spero di aver risposto a tutte le tue domande, iscriviti al blog per rimanere sempre aggiornata su tutti i nuovi articoli


Mammamather

ostetricia e ginecologia tascabile



Leggi anche:



Se stai per avere un bambino fai anche tu Lista Nascita Amazon.


Con la Lista nascita Amazon potrai fare una lista delle cose ti servono per il tuo bambino e condividerla con amici e parenti in modo da ricevere il regalo di cui hai bisogno e che hai scelto tu. Non vi è alcun obbligo di acquisto ma solo vantaggi


  • Ogni mese un nuovo regalo di benvenuto da Amazon

  • 10% spendendo almeno 400€ o un 15% quando spendi più di 800€ nella tua Lista di nascita

  • Più di 100.000 prodotti per aiutarti dall'inizio della gravidanza.

Cosa aspetti fai subito la tua Lista nascita!


bottom of page