top of page

23 settimane di gravidanza. Misure, e lunghezza del feto. Pancia e sintomi mamma. Esami ecografia

23 settimane di gravidanza, scopriamo cosa succede in questa settimana, quanti mesi sono, le misure del feto, i sintomi, l’ecografia, gli esami da fare e come capire che va tutto bene.


Sommario


23 settimane di gravidanza quanti mesi sono?


La 23 settimana inizia alla 23+0 e si conclude alla 23+6 settimane.

Sei al sesto mese di gravidanza e nel corso del secondo trimestre


Peso e lunghezza del feto


Il feto alla ventitreesima settimana è lungo 28,9 cm e pesa 500 grammi circa.

Le dimensioni fetali sono simili a quelle di un mango.


23 settimane di gravidanze

Misure feto a 23 settimane

minimo

medio

massimo

circonferenza cranica

196

210

224

circonferenza addominale

170

185

202

lunghezza femore

27

41

45

diametro biparietale

54

59

64


Sviluppo del feto


Il feto a 23 settimane è cresciuto molto, il suo viso ed il suo corpo somigliano a quelli di un neonato ed i lineamenti sono ben visibili nell' ecografia morfologica.


Lo strato adiposo che ricopre il piccolo continua ad aumentare, ma la sua pelle appare ancora rossiccia e rugosa.


Anche se ancora il feto è piccolino nel corso di questo mese avrà raggiunto il doppio del peso e i depositi di grasso bruno renderanno la sua pelle meno trasparente.

Organi e ossa sono ancora visibili attraverso la pelle che ha una colorazione rossastra per via delle vene e delle arterie.


L’ apparato respiratorio del bimbo si perfeziona e si possono vedere i movimenti respiratori: le narici si aprono, e gli alveoli polmonari iniziano a produrre il surfactante, una sostanza che impedirà ai polmoni del neonato di collassare durante gli atti respiratori fuori dall’ utero.


La testa del bambino è coperta da una peluria morbida e lanosa e iniziano a formarsi ciglia e sopracciglia.

I capelli e le sopracciglia acquisiscono la pigmentazione espressa ne suo DNA: biondo, moro, rosso.

FETO A 23 SETTIMANE
FETO A 23 SETTIMANE

Sulle ghiandole mammarie del bambino compaiono i capezzoli.


I suoi organi si specializzano ogni giorno di più e il suo pancreas produce insulina.

È possibile ascoltare il battito cardiaco fetale appoggiando uno stetoscopio sulla pancia.



Movimenti fetali a 23 settimane


I muscoli fetali sono ben sviluppati, il feto si muove vivacemente e la mamma inizierà a sentirlo sempre più spesso.

I movimenti fetali sono vigorosi e non di rado il feto afferra il cordone ombelicale.


A 23 settimane i movimenti fetali vengono chiamati quickening ossia simili alle palpitazioni.


Gli organi di senso del feto sono sempre più specializzati e in particolar modo l’udito, tanto che, il feto inizia a reagire con i suoni provenienti dall'esterno.


Una porta che sbatte, o un rumore acuto possono farlo sobbalzare; inizia a riconoscere le voci dei familiari ed è in grado di ricordare l’esperienza dopo la nascita e riconoscere le voci familiari.


Perché il bambino alcuni giorni si muove continuamente e altri meno?


I feti sono esseri umani e come noi hanno alti e bassi.

Vi sono giorni in cui preferiscono stare tranquilli e altri che si divertono a fare boxe.



Gravidanza 23 settimane sintomi fastidi e malesseri


Rispetto alle settimane precedenti alcuni sintomi potrebbero affievolirsi, altri intensificarsi.

  • attività fetale più evidente;

  • perdite vaginali;

  • nausea e vomito (alcune mamme ne soffrono per tutti i nove mesi);

  • indolenzimento al basso addome e lungo i fianchi (per lo stiramento dei legamenti che sostengono l’utero);

  • bruciore di stomaco, cattiva digestione, flatulenza e meteorismo intestinale;

  • mal di testa occasionali;

  • capogiri (soprattutto se ti alzi di scatto o hai un calo di zuccheri)

  • congestione nasale e occasionale epistassi;

  • gengive sensibili che possono sanguinare quando ti lavi i denti;

  • prurito all’addome;

  • crampi alle gambe;

  • cloasma (macchie più scure sulla linea del viso);

  • comparsa della linea nigra (iper-pigmentazione della pelle che parte dall’ombelico fino all’ osso pubico)

  • ombelico sporgente;

  • smagliature;

  • stitichezza;

  • gonfiore alle gambe, ai piedi e al viso;

  • vene varicose alle gambe o alla vulva;


A livello emotivo a 23 settimane la mamma ha meno sbalzi di umore e prova sentimenti positivi e grandi emozioni pensando al neonato.


È stato dimostrato che le mamme in attesa hanno una facilità maggiore a distarsi e a dimenticarsi le cose.


Disturbi del sonno


Non c’è da stupirsi se nel corso della 23 settimana fatichi a dormire, tra le visite al bagno, i crampi alle gambe, il bruciore di stomaco che ti costringe ad una posizione eretta, la difficoltà a trovare la posizione giusta e i calci del bambino dormire per la mamma diventa sempre più difficile.


Per favorire il sonno notturno puoi provare a cambiare la tua routine della sera.

  • Muoviti durante il giorno, fai le faccende ma evita di praticare attività stressanti la sera;

  • Bevi meno prima di andare a letto in modo da evitare risvegli notturni per fare la pipì;

  • Cena presto e con un piatto leggero, per evitare che la digestione interferisca con il sonno;

  • Libera la mente, spazza via problemi di lavoro e familiari. La parola d’ordine e vuotare la testa;

  • Stabilisci un rituale del sonno come la meditazione, la respirazione o i suoni bianchi;

  • Utilizza un cuscino per la gravidanza in modo da trovare più facilmente la posizione comoda.

Dolori al basso ventre, contrazioni e pancia dura



L’ utero a 23 settimane misura circa 22 centimetri ed è possibile toccarlo proprio sopra l’ombelico.

L’ aumento di volume uterino causa tensione ai legamenti uterini che potrebbero farsi sentire con una sensazione di stiramento ai fianchi.

I dolori localizzati al fianco destro, invece, sono generalmente la conseguenza di un intestino irritabile o della stipsi.

Parla con il tuo medico per avere consigli per una corretta regolarità intestinale.


In questa 23sima settimana di gravidanza hai iniziato ad avvertire delle piccole contrazioni della muscolatura uterina, si tratta delle contrazioni di Braxton Hicks.

Le contrazioni di Braxton Hicks sono delle contrazioni di bassa intensità che non sono frequenti né ritmiche e sono percepite con una sensazione simile ad un crampo mestruale con un indurimento della pancia.

La causa di queste contrazioni è il rilascio dell’ormone ossitocina e questa attività serve a rafforzare il tessuto muscolare dell’utero in vista del parto.


Le contrazioni di Braxon Hicks non sono mai eccessivamente dolorose, e se così fosse è bene fare un controllo per verificare che l’attività contrattile non sia dovuta invece al rischio di aborto


L’ esame per verificare che non vi sia il rischio di un parto prematuro è la misurazione del collo dell’utero, o cervice attraverso un’ecografia chiamata cervicometria.


Se la misurazione della cervice corrisponde a meno di 25 millimetri indica che esiste un’alta probabilità che tu abbia un parto prematuro


Consigli e curiosità per la mamma in gravidanza


Sei in una fase della gravidanza molto piacevole, i disturbi sono attenuati e tu ti senti in forma.


Dedicati ad attività piacevoli e sane che permettano di tenere in attività il tuo corpo come nuoto, passeggiate, yoga e risveglio muscolare.


In queste settimane è utile dedicarsi ad attività come riordino dei documenti, sistemazione della casa in vista dell’arrivo del piccolo e pianificazione della maternità lavorativa.

Cerca di mantenere uno stile di vita sano, mangia di qualità prediligendo le proteine nobili e scartando gli alimenti poco salutari e ricchi di grassi.

Cura la tua igiene ed il vestiario, indossa abiti comodi premaman e scarpe che facciano assumere una corretta postura alla colonna

L' espansione dell’utero genera spesso tensione e fastidi a livello del pube.

Il peso materno aumentato dovrebbe essere di 4-6 kg.

È necessario non eccedere con il peso per evitare patologie ad esso associate come l’ipertensione e il diabete gestazionale.


Persistono i problemi di digestione e di bruciore di stomaco ma, nonostante ciò, aumenta la fame.

Potresti avere alti e bassi emotivi, ci sono giorni in cui ti senti felice e serena, altri giorni molto ansiosa e irrequieta. Cerca di dedicarti ad attività piacevoli e non far prendere il sopravvento all' ansia.


Ombelico sporgente


L’ ombelico è spuntato fuori e adesso si intravede dai vestiti?


Non preoccuparti, quando l’utero si ingrandisce spinge in avanti anche il più rientrato degli ombelichi, che quindi, sporge verso fuori.


L’ ombelico tornerà nella posizione normale pochi mesi dopo il parto anche se potrebbe mantenere un aspetto vissuto e stiracchiato.


Aumento materno di peso a 23 settimane


L’ aumento di peso materno è un fattore molto importante per lo sviluppo fetale e il peso alla nascita.


L’ aumento ponderale materno dovrebbe essere calcolato in relazione al peso e all’ altezza della mamma e al suo stato nutrizionale prima della gravidanza.


L’ istituto Of Medicine raccomanda un incremento ponderale ottimale per fasce:

  • una donna sottopeso dai 12 ai 18 kg

  • una donna normopeso dai 11, 5 ai 16 kg

  • una donna sovrappeso dai 7 ai 11, 5 kg

  • una donna obesa >di 7 kg

Nel corso della 23 settimana l’aumento ideale di peso materno è compreso dai 4 ai 6 kg.


23 settimane e alimentazione


Da adesso in poi la fame sarà sempre maggiore e ciò potrebbe portarti ad un aumento repentino di peso.


Sarebbe opportuno aumentare di peso non più di 250 gr a settimana per evitare l’instaurarsi di patologie come il diabete gestazionale e l’ipertensione.


Se vi sentite gonfie, indisposte, avete bruciori di stomaco i siete stitiche non affrontate un pasto completo, è molto più facile suddividere le porzioni dei nutrienti previsti nella dieta giornaliera in cinque o sei pasti piuttosto che in tre.


Mangiare poco e spesso mantiene costante il livello della glicemia e aumenta l’energia inoltre soffrirete meno di mal di testa e sbalzi di umore.

Cosa mangiare e cosa non mangiare in gravidanza


Ecco dei suggerimenti per mangiare in modo corretto ed equilibrato in gravidanza:

  • Latticini: 250 ml al giorno

  • Proteine: 120 gr al giorno

  • Carboidrati: 170 gr al giorno

  • Frutta e succhi: da 2 a 4 porzioni (1 porzione riservata alla vitamina C)

  • Verdure e ortaggi: da 3 a 5 porzioni al giorno. Se consumi vegetali crudi lavali accuratamente sia per evitare di contrarre la toxoplasmosi (se non sei immune) sia per rimuovere residui di pesticidi e fertilizzanti presenti sulla buccia o nelle foglie.

  • Grassi con moderazione

  • Dolci: occasionalmente

  • Bevande: 2 litri di acqua il giorno, da evitare le bevande zuccherate.

  • Alcolici: vietati

Ecografia 23 settimane, cosa si vede con la morfologica?


L’ ecografia nel corso della 23 settimana rappresenta la seconda ecografia prevista dal Sistema Sanitario Nazionale e viene denominata ecografia morfologica o strutturale.


L’ ecografia morfologica ha lo scopo di valutare se lo sviluppo del bambino è regolare, la quantità del liquido amniotico e quali sono le condizioni e la posizione della placenta.

Lo studio della placenta è fondamentale per capire se l’organo materno è in grado di nutrire e ossigenare il bambino garantendone lo sviluppo.


Durante l’esame morfologico vengono valutati la morfologia degli organi fetali, lo sviluppo degli arti del bambino e la normalità del profilo fetale.

Nel corso di questa ecografia è anche possibile stabilire il sesso del nascituro.


Per saperne di più: ecografia morfologica


L’ ecografia morfologica viene eseguita per via transaddominale (ecografia esterna).

L’ ecografia transvaginale, viene eseguita nei casi in cui è necessario stabilire se il collo dell’utero è chiuso o se si è modificato raccorciandosi.



Esami da fare


Gli esami in gravidanza e i controlli alla ventitreesima settimana possono variare in base allo stato di salute della gestante.


Ci sono gravidanze che richiedono analisi ed ecografie minime previste dal Ministero della Salute; altre gravidanze necessitano di uno stretto monitoraggio con esami aggiuntivi ed ecografie ravvicinate.


Sarà cura del vostro curante prescrivere le analisi necessarie.


Ecocardiografia fetale


L’ esame dell’ecocardiografia ha sostanzialmente due obiettivi:

  • individuare prima della nascita le cardiopatie fetali;

  • valutare la funzione cardiaca del feto.

Lo studio del cuore fetale si esegue mediante ultrasuoni con l’ausilio del color Doppler che evidenzia i flussi anormali provocati da alterazioni della struttura del muscolo cardiaco.

È importante che ogni gravida a rischio di avere un feto con cardiopatia si sottoponga a questo accurato esame.


La possibilità di diagnosticare prima della nascita una malformazione fetale permette di programmare il parto in un centro attrezzato per la patologia fetale.



21 settimane e perdite vaginali


Le perdite vaginali liquide, lattiginose e mucose sono normali in gravidanza e prendono il nome di leucorrea.

La leucorrea ha lo scopo di proteggere il canale da parto dalle infezioni e mantenere un sano equilibrio batterico all’ interno della vagina.

Ecco una guida per regolarsi con le perdite vaginali in gravidanza:

  • Perdite bianche. Le perdite bianche non rappresentano un fattore di preoccupazione. Le mucose vaginali sotto l’effetto degli ormoni aumentano la produzione ghiandolare con incremento di secrezioni.

  • Perdite gialle. Le perdite gialle soprattutto se maleodoranti possono indicare un’infezione in corso.

  • Perdite rosate o marroni. Le perdite marroni o rosate meritano sempre un controllo ostetrico perchè possono esprimere la presenza di una minaccia di aborto.

  • Perdite di sangue rosso vivo. In caso di perdite di sangue è necessario recarsi al più vicino pronto soccorso ostetrico per valutare se la gravidanza è ancora in sede e vi è la presenza di un distacco.

Mammamather

ostetrica tascabile

Leggi anche


Se stai per avere un bambino fai anche tu Lista Nascita Amazon.

Con la Lista nascita Amazon potrai fare una lista delle cose ti servono per il tuo bambino e condividerla con amici e parenti in modo da ricevere il regalo di cui hai bisogno e che hai scelto tu. Non vi è alcun obbligo di acquisto ma solo vantaggi.

  • Ogni mese un nuovo regalo di benvenuto da Amazon

  • 10% spendendo almeno 400€ o un 15% quando spendi più di 800€ nella tua Lista di nascita

Cosa aspetti fai subito la tua Lista nascita!

Comentários


bottom of page