top of page

Perdita del tappo mucoso in gravidanza. Colore del muco, cosa fare, quanto manca al travaglio parto


Hai perso il tappo mucoso e ti chiedi quando iniziano le contrazioni e quanto ti manca al parto?


Cara mamma, ti trovi nel posto giusto!


In questo articolo ti dirò tutto sulla perdita del tappo mucoso: quando si perde, come capire se si tratta di liquido amniotico o di tappo mucoso, di che colore è, cosa significa quando è striato di sangue e dopo quanto si partorisce


Foto e immagine del tappo mucoso in gravidanza

Ho perso il tappo mucoso! Quando si forma, riconoscerlo, colore e inizio del travaglio
immagini del tappo mucoso

Ho perso il tappo mucoso, il parto è vicino?


La perdita del tappo mucoso in gravidanza è uno dei segnali che nelle ultime settimane di gestazione le mamme attendono con trepidazione e che insieme alle contrazioni uterine indica l'avvicinarsi del travaglio di parto.


Una delle domande che le mamme a fine gravidanza si fanno è "Con la perdita del tappo mucoso quanto manca al parto e se le perdite gelatinose anticipano davvero il travaglio?"


È importante prima di ogni cosa conoscere l’aspetto e la funzione del tappo mucoso all'interno del collo dell’utero in modo da poterlo riconoscere e comprendere i segnali che il parto è vicino.


Cos’è il tappo mucoso della gravidanza? Quando si forma il muco gelatinoso?


Il tappo mucoso è un vero e proprio tappo vaginale che si forma nel collo dell'utero nelle prime settimane di gravidanza ed è costituito da materiale gelatinoso bianco dall' aspetto mucoso e denso, inodore e composto principalmente da acqua e glicoproteine.


La funzione principale del muco gelatinoso in gravidanza all'interno della cervice è proteggere il feto da agenti infettivi e sostanze dannose che potrebbero risalire dal canale cervicale.


La perdita del tappo è un fenomeno che si verifica nelle ultime settimane di gravidanza e quando vi è la sua discesa è un segno che il collo dell'utero si sta modificando, ad esempio si è raccorciato e portato in posizione anteriore e quindi si sta preparando al travaglio.


Le perdite bianche acquose e mucose a fine gravidanza sono fisiologiche e sono il segno che la vagina si sta lubrificando maggiormente in preparazione al parto.


La maggiore idratazione vaginale prende il nome di leucorrea che però differisce totalmente dalla perdita del tappo mucoso.


Come riconoscere il tappo mucoso gravidanza ?


L' aspetto del tappo mucoso differisce da donna a donna in base alla conformazione degli organi del sistema riproduttivo femminile e dai livelli ormonali unici per ciascuna gravida, in particolare il progesterone che induce l'inspessimento del muco cervicale.


La densità, il colore e la quantità di secrezioni che viene espulsa possono variare.


Il tappo mucoso ha un aspetto caratteristico: si presenta come una massa di muco gelatinoso, filamentoso, acquoso con un colore variabile dal bianco lattiginoso al giallino e in alcuni casi può presentarsi senza sangue o striato di sangue.


Quando avviene la perdita del tappo cervicale si ha una sensazione che qualcosa fuoriesce dalla vagina e controllandosi si ritrova la sostanza trasparente, rosata o marrone nelle mutandine.


Colore del tappo muso


La perdita del tappo mucoso è quindi una perdita di muco gelatinoso che può avere diverso colore:


  • muco bianco denso e trasparente;

  • muco rosa;

  • muco di colore marrone giallastro;

  • una perdita di muco con striature di sangue;

  • fuoriuscita di muco seguita da una lieve perdita di sangue, in questo caso si dice che la donna sta marcando ed è un chiaro segnale che il travaglio inizierà da lì a poco.


Come avviene e quanto dura l’espulsione del tappo gelatinoso?

La fuoriuscita del tappo può avere tempi diversi, il tappo mucoso si può perdere un poco alla volta o tutto insieme.

La discesa può essere lenta e precedere il travaglio di giorni o settimane oppure può essere tutta in un unico momento, ad esempio, all' inizio travaglio da parto.


Il tappo mucoso si trova nel collo dell’utero pertanto le modificazioni cervicali, come il raccorciamento del collo nella fase prodromica (con le contrazioni preparto) ne determinano la sua espulsione dalla vagina all'esterno, ma non bisogna confondere questo evento con l’inizio del travaglio.


Perdere il tappo mucoso è sicuramente un segnale che il travaglio è vicino ma per potersi definire travaglio attivo sono necessarie le contrazioni regolari e la dilatazione cervicale.


Immagine del tappo mucoso


perdita del tappo mucoso e quando manca al parto

Perdita del tappo mucoso o liquido amniotico?


La perdita del tappo mucoso e la rottura delle acque anche se sono dei segnali prodromici del travaglio sono due eventi totalmente diversi.


La rottura delle acque provoca una fuoriuscita abbondante e continua di liquido amniotico che bagna mutandine, vestiti e spesso anche gambe e pavimento.


La perdita del tappo mucoso invece causa una sensazione di umido nella biancheria ma quasi mai arriva a bagnare la donna.


Se però si ha il dubbio che le perdite non siano tappo mucoso ma liquido amniotico è sempre bene fare un controllo dalla tua ostetrica anche perché in caso di rottura delle membrane confermata e tampone vaginale positivo per streptococco sarà necessaria la somministrazione di un antibiotico per proteggere il feto da eventuali infezioni.


Per approfondire: rottura delle acque


Quando si perde il tappo mucoso in gravidanza?


Le perdite gelatinose in gravidanza che segnano l'avvicinarsi del parto di norma avvengono a fine gestazione quindi in gravidanza a:



Se si presenta l'espulsione del tappo mucoso in gravidanza pretermine


Dobbiamo sempre tenere in considerazione le circostanze in cui avviene la perdita gelatinosa, se questa avviene a fine gravidanza è un chiaro segno che il parto sarà a breve e non vi è alcun pericolo, ma se la perdita del tappo si verifica in largo anticipo dalla fine della gravidanza è un segnale che il collo dell'utero presenta un a dilatazione e quindi un rischio di parto prematuro.


La perdita di muco in gravidanza prima del termine necessita di un monitoraggio ostetrico per valutare la presenza di contrazioni, la dilatazione della cervice uterina e misurare la lunghezza del collo dell’utero con la cervicometria per accertare ed eventualmente iniziare una terapia idonea per la minaccia di parto prematuro.


Perdita del tappo mucoso, quando manca al parto? Quando inizia il travaglio


È molto difficile stabilire con certezza il connubio tappo mucoso parto, perché i fenomeni che portano all'avvio delle contrazioni è variabile da gravidanza a gravidanza.


Le donne al primo figlio possono avere la perdita del tappo anche giorni o settimane prima dell'inizio del travaglio, mentre le donne che hanno già partorito tendenzialmente perdono il tappo mucoso e subito dopo si mettono in travaglio.


Ovviamente non vi è una regola precisa e definita, potrebbe anche succedere che una donna al primo parto perda il tappo e si metta immediatamente in travaglio e una donna che ha già avuto figli perda il tappo gelatinoso e si metta in travaglio dopo giorni.


Tappo mucoso, con o senza contrazioni, travaglio e parto


Tutto dipende dalle contrazioni.


Vi sono dei segnali che accompagnano le perdite mucose trasparenti e le perdite gelatinose marroni rappresentando un chiaro segnale che il travaglio inizierà a breve:

  • spossatezza

  • pancia bassa

  • dolore alla schiena

  • contrazioni sempre più ravvicinate

Non si può stabilire quando inizierà il travaglio, in alcuni casi possono passare dei giorni interi tra la fuoriuscita del muco e la nascita, in altri casi le due cose possono essere più vicine nel tempo.


Ci sono dei fattori che favoriscono la perdita del tappo mucoso come:


  • una visita ostetrica interna per stimolare il parto con lo scollamento delle membrane

  • un rapport sessuale in cui il collo dell'utero viene stimolato meccanicamente sia con coito sia con l’orgasmo.

Perdita del tappo mucoso dopo scollamento delle membrane


Termine di gravidanza è possibile stimolare il parto con lo scollamento delle membrane che prende il nome di stripping.


In sostanza quando il collo dell’utero è lievemente dilatato l’ostetrica con una visita approfondita scolla le membrane dalle pareti uterine in prossimità del collo dell’utero.

Questa manovra favorisce la comparsa delle contrazioni e nella maggior parte dei casi potrebbe provocare la fuoriuscita del tappo mucoso.


Quindi perdere il tappo a termine di gravidanza dopo che sono state scollate le membrane è del tutto normale


Perdita del tappo mucoso cosa fare?


Una volta che si è rilevata la fuoriuscita del tappo mucoso è necessario eseguire una buona igiene intima e monitorare la presenza di contrazioni uterine in particolare se sono da fase latente del travaglio o da fase attiva oppure sono del tutto assenti.


Bisogna prestare attenzione alle perdite vaginali che seguono l’espulsione del tappo e quini con:

  • fuoriuscita di liquido amniotico;

  • fuoriuscita di sangue;

  • perdita di colore marrone o rosa.

Se la perdita mucosa è seguita da abbondante perdita di liquido in quel caso potrebbe essere avvenuta la rottura delle membrane quindi è necessario recarsi in ospedale portando con se il referto del tampone vaginale.


Le perdite marroni a fine gravidanza sono normali ma non devono essere seguite da abbondante perdita di sangue, in quel caso recarsi sempre al primo ospedale vicino.


Infine, se perdere il tappo è susseguito da un’attività contrattile valida e intensa il travaglio potrebbe essere iniziato.


Perdita tappo mucoso e segnali da attenzionare (sangue)


Ci sono casi in cui la perdita del tappo mucoso ha dei chiari segnali patologici:


  • perdita del tappo mucoso prima del termine con rischio di parto prematuro;

  • perdita del tappo accompagnata da abbondante fuoriuscita di liquido, probabile rottura delle membrane;

  • tappo mucoso di colore verdastro;

  • perdita del tappo accompagnata a fuoriuscita di sangue;

  • tappo mucoso giallo e maleodorante.



Fuoriuscita del tappo mucoso, quando andare in ospedale?

Perdita del tappo prematuramente


Se la perdita del tappo mucoso si presenta in un periodo antecedente al termine della gravidanza può essere il segnale di una minaccia di parto pretermine, pertanto, è necessario consultare tempestivamente il proprio curante.

Perdita abbondante di liquido


Se la perdita del tappo mucoso è accompagnata ad abbondate perdita di liquido e secrezioni è opportuno fare un controllo ostetrico per valutare se c'è stata la rottura delle membrane con fuoriuscita di liquido amniotico.

Perdita del tappo di colore verde


Se il tappo mucoso è di colore verdastro e maleodorante è assolutamente necessario eseguire un controllo in tempi brevissimi per valutare se il feto è in sofferenza fetale.

Perdita di muco e sangue


Se la perdita del tappo mucoso è accompagnata da perdita abbondante di sangue rosso vivo simile alla mestruazione bisogna recarsi immediatamente in ospedale per escludere un distacco di placenta.

Il tappo è di colore giallo ed emana cattivo odore


Se la perdita del tappo mucoso è di colore giallo ed emana cattivo odore è opportuno eseguire un controllo ostetrico per escludere la presenza di infezioni, in questi casi sarebbe auspicabile sottoporsi ad un tampone vaginale per la ricerca di batteri e miceti.


Spero che questa guida ti sia stata utile!

Raccontami come hai perso il tappo mucoso e dopo quanto hai partorito, sarò felice di leggerti.


Fai il corso preparto mamma mather


Il corso preparto si focalizza sulla preparazione alla nascita, comprese le scelte sul parto come:

Noi di Mamma Mather ne abbiamo scritto uno per te che risponde a tutte le domande che una futura mamma si fa prima di partorire e accompagnandola nel ritorno a casa.

Il libro è in offerta speciale per te sia in versione e book che in libro cartaceo.


Mammamather

ostetrica tascabile



Per approfondire



Se stai per avere un bambino fai anche tu Lista Nascita Amazon.


Con la Lista nascita Amazon potrai fare una lista delle cose ti servono per il tuo bambino e condividerla con amici e parenti in modo da ricevere il regalo di cui hai bisogno e che hai scelto tu. Non vi è alcun obbligo di acquisto ma solo vantaggi


  • Ogni mese un nuovo regalo di benvenuto da Amazon

  • 10% spendendo almeno 400€ o un 15% quando spendi più di 800€ nella tua Lista di nascita

  • Più di 100.000 prodotti per aiutarti dall'inizio della gravidanza.

Cosa aspetti fai subito la tua Lista nascita!


fase prodromica
metodi naturali per indurre il parto
cardiotocografia



Comentários


bottom of page