top of page

Sesso dopo il parto naturale e cesareo. Consigli per la ripresa dei rapporti sessuali e di intimità


Il sesso dopo il parto è spesso motivo di dubbio per la coppia di neogenitori. Ecco come riprendere l’intimità di coppia senza paura e dolore



Sommario



Rapporti sessuali dopo il parto e calo del desiderio


L' arrivo di un figlio è la cosa più bella del mondo, ma mette a dura prova i neogenitori e la coppia.

I ritmi quotidiani sono più frenetici e la neomamma potrebbe sentirsi affaticata dal prendersi cura del piccolo e dal suo corpo, che pian piano deve tornare a come era prima della gestazione.


Molte donne nel periodo del puerperio, a causa dei cambiamenti fisici che la gravidanza inevitabilmente comporta, faticano a vedersi desiderabili agli occhi del partner e tendono a concedersi meno momenti di intimità.


Secondo gli studi condotti sulla psicologia della neomamma, molte donne in maniera del tutto inconscia fanno prevalere nella coppia l’aspetto materno a discapito di quello femminile.


Tranquille, nel primo periodo della maternità, questo comportamento è del tutto fisiologico, l’istinto materno permette di creare un legame solido tra mamma e bambino, e il calo, o in certi casi la totale mancanza, di desiderio a voler fare l'amore dopo il parto è del tutto naturale.

Ci vuole solo un poco di tempo per riadattare i ruoli familiari e ricominciare a vedersi belle e sensuali.


Non dimenticare la tua parte femminile


Non vi è nulla di male a dedicare del tempo per te stessa e per l’intimità di coppia, anzi questo ti darà una spinta maggiore per accudire il neonato.


Anche se sei a casa e non esci, non dimenticare di prenderti cura di te come donna, scegli gli abiti con cura, pettinati e se ti va truccati.


Quando si possono avere i rapporti dopo parto


Dal punto di vista fisico il sesso dopo parto può riprendere al termine delle lochiazioni (perdite post-parto) e quando la neomamma ha riacquistato le energie fisiche e psicologiche.


Alcune donne preferiscono attendere il capoparto, prima di riprendere l’attività sessuale, ma iniziare prima non presenta controindicazioni, soprattutto per quelle mamme che allattano al seno in cui il primo ciclo dopo il parto potrebbe presentarsi dopo molti mesi.


Il sesso dopo il parto naturale


L'attività sessuale dopo un parto spontaneo richiede una maggiore attenzione quando vi è stata episiotomia o sono stati dati dei punti al perineo o nel canale vaginale.


In queste circostanze sarà necessario sottoporsi ad una visita ostetrica per accertarsi della completa guarigione dell’episiorrafia dei punti di sutura al perineo.


Generalmente il processo di cicatrizzazione dei punti richiede 3, 4 settimane, tempo consigliato prima di riprendere i rapporti sessuali dopo il parto naturale.


La cicatrice dei punti, in un primo periodo, renderà la zona perineale meno elastica quindi, per evitare fastidio durante la penetrazione, è indicato l’utilizzo di un lubrificante intimo.



Sesso dopo cesareo


Per le donne che hanno partorito con il taglio cesareo la ripresa dell’attività sessuale può avvenire dopo la fine delle lochiazioni e dopo che la sutura sia ben cicatrizzata.


Anche se parto cesareo non richiede alcun coinvolgimento dei genitali esterni per la nascita del bambino, è sempre bene astenersi dall' avere rapporti per un periodo di 3, 4 settimane dalla nascita del bebè.


Il coito, infatti, potrebbe veicolare batteri e virus che dall' esterno potrebbero risalire in vagina arrivando fino all' utero.


Il puerperio è un periodo particolarmente delicato e la comparsa di infezioni puerperali potrebbe rallentare il processo di guarigione del taglio cesareo e la ripresa generale della neomamma.


Visita ostetrica prima di fare sesso dopo il parto

È consigliabile prima di riprendere l’attività sessuale un controllo ginecologico per verificare la corretta guarigione della ferita sia nei casi di parto spontaneo che di taglio cesareo.


Il colloquio con l’ostetrica, inoltre, servirà a parlare dei metodi di contraccezione adatti alla donna, sia che allatti al seno o meno, per evitare di rimanere incinta in maniera inaspettata.

Dolore e fastidio


I primi rapporti sessuali dopo il parto potrebbero arrecare alla donna, sia dolore e fastidio fisico, sia rappresentare motivo di disagio per la coppia, ad esempio, per il pianto improvviso del bambino o per la stanchezza accumulata.


I rapporti sessuali dopo il parto cesareo, invece, potrebbero essere vissuti con tensione dalla neomamma per la paura di avere dolore nella zona del taglio.


Un buon compromesso, per la sessualità dopo il parto, è quello di riprendere l’intimità di coppia, iniziando con coccole e carezze e solo quando si è realmente pronte procedere con i rapporti completi.


Sesso dopo il parto naturale e cesareo. I consigli per la ripresa dei rapporti sessuali e dell’intimità di coppia
Sesso dopo parto naturale e cesareo

Allattamento e sesso post parto


Come detto, il calo del desiderio dopo il parto è del tutto normale e una delle cause è da ricercare nei cambiamenti ormonali che avvengono nell’ organismo femminile dopo la gravidanza.


La diminuzione del desiderio è più frequente nelle madri che allattano al seno.


Dopo tre mesi dal parto la maggior parte delle coppie ritorna ai livelli di interesse e all’ attività sessuale che aveva prima della gravidanza, bisogna solo avere un poco di pazienza prima che i livelli ormonali siano meno oscillanti.


Le madri che allattano al seno durante l’amplesso e l’orgasmo potrebbero avere una fuoriuscita del latte determinata dell’ossitocina rilasciata.


Contraccezione


Con la ripresa dell’attività sessuale si dovrebbe prendere in considerazione il tipo di contraccezione da utilizzare.


Le donne che non hanno avuto il capoparto dovrebbero prestare particolare attenzione, perché non conoscono il momento esatto dell’ovulazione, quindi, la contraccezione si dovrebbe estendere a tutto il periodo del puerperio.

Perché mio marito non vuole fare sesso dopo la gravidanza


Molte donne dopo la gravidanza hanno la sensazione di non essere desiderabili agli occhi del partner e si sentono a disagio nel riprendere l’attività sessuale.


Dal punto di vista maschile molti uomini leggono questo comportamento sfuggente della partner come un rifiuto e tendono a chiudersi in sé stessi.

Il rimedio al dubbio di non essere desiderate dal partner è il dialogo, chiarite le paure in modo calmo e pacato evitando che questo periodo transitorio allontani la coppia.


La pancia dopo il parto, il seno ingrossato e qualche chilo in più possono farci sentire poco desiderabili, la ripresa non è facile, ci vuole tempo ma non posticipate di troppo l' intimità.


Iniziate a riprendere le effusioni con il vostro partner; non bisogna necessariamente iniziare con dei rapporti completi, i baci e le carezze aiutano a ristabilire quella complicità che si era interrotta.


Piacere nei rapporti dopo parto


Se nei primi rapporti completi non riuscite a raggiungere l’orgasmo non allarmatevi, è solo un sintomo passeggero: gli ormoni, la maternità e la stanchezza hanno bisogno di tempo per essere elaborati sia fisicamente che mentalmente.

267 visualizzazioni
bottom of page