top of page

Cosa mettere nella lista nascita bambino 2022. Cosa serve, regali, quando fare la lista bebè


Dovete fare la lista regali e non sai cosa mettere nella lista nascita, quando iniziare a farla e come comunicare ad amici e pareti la lista bebè che avete compilato?


Niente paura, in questo articolo troverai tutte le risposte sulla lista nascita, l’elenco dei prodotti e delle cose necessarie per neonato, a cosa serve la lista bimbo, dove comprare l’occorrente e come compilare una lista nascita completa sia al negozio che online.


Sommario




Lista nascita: dove, quando, come fare e cosa mettere nella lista nascita tradizionale e online
Lista nascita

Lista nascita


Compilare la lista nascita è uno dei momenti più belli e divertenti per mamma e papà.

Si tratta di stilare un elenco di oggetti di puericultura e per l’infanzia che i genitori scelgono e condividono con amici e parenti.


I vantaggi di avere una lista neonato sono molteplici:


  • poter scegliere gli oggetti secondo il proprio gusto personale e le proprie esigenze;

  • non ricevere regali inutili o non graditi;

  • non avere regali doppi o uguali.



Per tutti quelli che si chiedono se la lista nascita è utile e serve davvero la risposta è sicuramente sì, la lista nascita è utile.




Dove fare la lista nascita?


La lista bebè può essere fatta in un negozio oppure online. Leggete sempre il regolamento e l’eventuale obbligo di acquisto degli oggetti non scelti.


Lista nascita in negozio


La lista nascita si fa in un negozio per l’infanzia, si compila la lista degli oggetti desiderati e si lascia in negozio.


Chi vorrà farvi un regalo dovrà andare in quell’ esercizio commerciale e acquistare il regalo.

L’ inconveniente di questo tipo di liste nascita è che non sempre il punto vendita è rifornito di tutto ciò che serve quindi si rischia o di fare una lista incompleta o di essere costretti a fare più liste in negozi diversi.



Lista nascita online


In questo momento di pandemia compilare una lista nascita online è sicuramente vantaggioso perché anche i parenti lontani possono fare un regalino per il lieto evento che vi arriverà direttamente a casa.


I vantaggi delle liste nascita online sono molti, innanzitutto sono complete, fornite di tutti i modelli e colori, multimarche senza contare che il regalo vi arriverà direttamente a casa.



Un esempio di lista baby online è quella Amazon che offre alle mamme un regalo di benvenuto e dei buoni sconto.



Chi vorrà farvi un dono dovrà solo scegliere tra i prodotti in lista in relazione alla cifra che vuole spendere e il pacco vi arriverà direttamente a casa.



Come comunicare la lista nascita


Ci sono molti modi carini per comunicare la lista nascita, potete fare dei bigliettini da spedire dove inserite il negozio fisico per le liste nascita tradizionali o l’indirizzo web per le liste nascita online.



In alternativa potete creare un gruppo WhatsApp, Telegram o Facebook dove condividete la lista e aggiornate i vostri cari su come procede la gestazione.

Quando fare la lista di nascita


Non riducetevi all’ ultimo momento per fare la lista. Iniziate per tempo e valutate ogni oggetto da inserire.


Cercate di avere la lista pronta in vista dell’ottavo mese.


Cosa mettere nella lista nascita?


I preparativi sono sicuramente i momenti più belli della gravidanza, la preparazione del corredino e degli oggetti nascita sono momenti indimenticabili.


La lista bebè deve comprendere cose utili per i neonati, senza esagerare negli acquisti in considerazione che i bambini crescono in fretta.


Sarebbe opportuno acquistare solo le cose essenziali senza eccedere troppo.


Come fare la lista nascita


La lista nascita deve essere stilata in maniera ponderata e mai di impulso.


Vedere dondolini, passeggini, culle e copertine è sicuramente invogliante ma il neonato non ha bisogno di molte cose.


Fate mente locale di quello che vi serve davvero, sicuramente se siete al secondo bambino avrete già in casa molte cose del primo figlio; invece, in caso di gravidanza gemellare vi serviranno il doppio delle cose.


Scrivete su un foglio una lista di oggetti per il bimbo che vi vengono in mente e suddividete gli articoli in tre categorie:


  • Indispensabili;

  • Utili e belli da avere;

  • Inutili.


Poi fate un calcolo di quante persone in media vi faranno un regalo per la nascita del bambino.


A questo punto includete nella lista il numero di oggetti per quante sono le persone che vi omaggeranno di un dono.


Nella lista per neonato definitiva scrivete per prima gli oggetti indispensabili e poi quelli utili e belli da avere e infine quelli inutili.


Lista nascita cosa serve per un neonato, prodotti indispensabili

Ecco quello che serve per la nascita di un neonato

Prodotti allattamento al seno


Prodotti allattamento artificiale



Vestiti e abbigliamento neonato




Gli acquisti dei vestiti per neonato sono momento divertente: quei minuscoli, colorati e carinissimi vestitini.


Evitate però di esagerare nelle compere soprattutto con le taglie piccole dei vestitini perché neonati crescono in fretta


L’ abbigliamento per neonati può essere acquistato in negozi per bambini, online oppure fatto a mano, l'importante però è che gli abiti siano lavabili e costituiti da materiale morbido per la delicata pelle del bebè.



Body neonato


I body per neonato sono di due tipologie:


  • che si aprono sul davanti con i bottoni automatici sui lati

  • quelli classici con i bottoni automatici sul cavallo.


I body bimbo aperti sul davanti sono da preferire nelle prime settimane poiché fino a quando il moncone ombelicale non si stacca è meglio evitare lo sfregamento, cosa che può succedere nella vestizione del neonato con un body per bambini tradizionale.

Una volta staccato il moncone potrete passare ai body interi.


Per i primi giorni il neonato ha bisogno di body a manica lunga anche in estate, poi in base alla stagione si potrà passare ai body a manica corta.


Regolatevi in questo modo:


  • In estate body in cotone;

  • In autunno body fresco di lana;

  • In inverno body di lana;

  • In primavera body caldo cotone.


Tutine neonato e neonata


Per vestire i neonati la scelta migliore sono le tutine, a manica corta o lunga assecondo che sia estate o inverno.


Per i primissimi giorni le tutine migliori sono quelle che hanno aperture con automatici sul sedere poiché consentono un facile accesso al pannolino mantenendo caldo e coperto il pancino del neonato.


Un’altra opzione per i primi giorni sono le tutine intere tradizionali, ci si può sbizzarrire tra i tanti modelli che ci sono sul mercato.




Tutine con i piedini



Le tutine con i piedini sono composte da un unico pezzo che copre anche i piedi. Questa tipologia di tutina per neonati è molto comoda e pratica poiché i calzini di rado rimangono al loro posto, in questo modo invece, si evitano di perderli e si tengono al caldo i piedini.


Assicuratevi che le tutine intere abbiano i bottoni automatici o i bottoni tradizionali sul cavallo altrimenti sarete costretti a svestire il bebè ad ogni cambio pannolino.




Pagliaccetti


I pagliaccetti sono indumenti interi a maniche corte o lunghe, con o senza gambe che in genere si chiudono con gli automatici sul cavallo e lungo le gambe.


Potete trovare pagliaccetti sia per bambine che per bambini molto alla moda.




Tutine spezzate neonato


Le tutine spezzate sono capi vezzosi ma meno pratici quanto le tutine intere.


Molto utili sono le tutine in ciniglia per l’inverno, optate per quelle con gli automatici in vita così i pantaloni non scivoleranno giù e la maglietta non salirà.




Calze neonati



Acquistate più paia di calzette per neonato perché si perdono molto facilmente.

Assicuratevi che il modello di calzini non stringa troppo le gambine del piccolo.


Durante la gravidanza potete cimentarvi a fare con i ferri dei calzini di lana che terranno i piedini del bebè al caldo durante l’inverno, per l’estate invece scegliete calzini di cotone.



Scarpine neonato


Le scarpe neonato sono molto carine ma attenzione perché i bambini le perdono con molta probabilità.

Prima di acquistare delle scarpette assicuratevi di scegliere un modello che prometta di rimanere al suo posto.





Felpe e cardigan neonato


Acquistate una felpa o un cardigan per i mesi caldi e almeno due per i mesi invernali.


Per l’estate potete scegliere una felpa in cotone mentre per l’inverno meglio un cardigan di lana.


Trovate moltissimi modelli per vestire il neonato a strati come: maglioni, pullover e giacche, oppure se lavorate a maglia potete realizzare un cardigan fatto a mano.


Attenzionate che questi capi siano lavabili, facili da mettere e togliere e privi di cordini.




Cappellino neonato


I cappellini alla nascita sono indispensabili.

I bimbi che nascono d'estate hanno bisogno di almeno un berrettino leggero; invece, i bambini che nascono in inverno hanno bisogno di uno o più cappelli in modo che la testa rimanga sempre al caldo.


Gran parte del calore corporeo dei neonati si disperde dalla testa e dato che il capo di un bimbo è sproporzionatamente grande si rischia una grande perdita di calore.

Scegliete modelli di cappellini che coprano la testa e le orecchie del bebè ma che non siano troppo aderenti.




Bavaglini


I bavaglini sono l'oggetto che in assoluto non deve mai mancare in una lista nascita e nel corredino.


Il bavaglino protegge i vestiti dai rigurgiti e dalla bava.

Considerate di acquistare una buona quantità di bavette in modo da averne una scorta nel cassetto.



Muffole


Le muffole sono una sorta di guantini che evitano le mani fredde del neonato.


In estate potete scegliere una muffola di cotone, in inverno una di lana.




Sacco nanna


Negli ultimi anni i pediatri consigliano di utilizzare il sacco nanna quando il neonato dorme.


Si tratta di una sorta di sacchetto che tiene il bebè al calduccio senza bisogno di piumino o copertina evitando in questo modo il rischio di soffocamento o di Sids (morte in culla).


In commercio trovate sia il sacco nanna invernale sia sacchi bimbo in cotone per l’estate.


Il sacchetto per neonati è comodo come una copertina ma indossabile offrendo spazio al piccolo per scalciare e muovere le manine.





Biancheria neonato


La biancheria per il neonato deve essere di morbido tessuto adatto alla delicata pelle del bebè.


Lenzuola culletta e lenzuola per carrozzina


Sia i lenzuolini culla che per carrozzina vanno bene di qualsiasi colore.


Per questioni di sicurezza i lenzuolini culla devono essere molto aderenti in modo che non si allentino nel materasso.


Potete acquistare delle lenzuola culla elasticizzate sugli angoli.


Vi serviranno circa 3, 4 completi culla specialmente se il bambino rigurgita molto e dovrete cambiare spesso la biancheria della culla.


Per ragioni di sicurezza è sempre da evitare l’utilizzo di lenzuola molto ampie.





Tappetino impermeabile



Il numero dei tappetini impermeabili dipende dalla quantità di superfici che dovete proteggere.


Vi serve almeno un tappetino impermeabile per la culla da mettere sotto il coprimaterasso.


In commercio ci sono anche coprimaterasso per culle impermeabili.





Coprimaterasso per culla


Il coprimaterasso per culla serve a proteggere il materasso da eventuali macchie, infatti, viene chiamato anche salvamaterasso.


Come per i lenzuolini il coprimaterasso per culla deve essere molto aderente.

Evitate di acquistare i coprimaterassi con il lato superiore felpato.




Copertine neonato


Le copertine vanno bene per tenere in braccio in neonato, oppure per tenerlo al caldo sul seggiolino o nel passeggino.

Sono assolutamente sconsigliati i piumoni o le copertine nella culla perché aumentano il rischio di morte in culla.


I pediatri consigliano il sacco nanna durante il sonno del bebè dal momento che qualsiasi tipo di biancheria ampia rappresenta un fattore di rischio.


La copertina deve essere calda per l'inverno (lana, pile, ciniglia) e fresca per l'estate (cotone). Qualsiasi tessuto scegliete per la copertina l'importante è che sia morbido e che non graffi o irriti la delicata pelle del bebè






Accappatoio e asciugamano per neonato

Gli asciugamani neonato con cappuccio sono i migliori perché mantengono la testa calda dopo il bagnetto.

Acquistate asciugamani di morbida spugna, in cotone o a nido d’ape.


Inizialmente vi serviranno almeno due asciugamani bimbo.





Mussole


Le mussole sono versatili e utili per tutto.

La mussola può essere usata per proteggere le vostre spalle quando il neonato rigurgita o per coprire il passeggino prima di poggiare il bebè.


Per iniziare vi serviranno una dozzina di teli mussola per neonato.





Pannolini


I neonati hanno bisogno di molti pannolini.

Potete scegliere tra i:



I pannolini usa e getta sono sicuramente comodi, hanno prezzi e materiali differenti.

Per i primi giorni acquistate i pannolini della misura più piccola.

I pannolini lavabili sono una scelta green ecologica, l’inconveniente è che dovrete lavarli.







Prodotti per neonati


Acquistate solo prodotti specifici per neonati, fabbricati per rispettare il delicato PH della pelle dei bebè.


Bagnoschiuma per bambini


Per i bagnetti del bebè scegliete un bagnoschiuma neonato a formulazione delicata, in commercio ne trovate molte tipologie: biologico, vegano, di riso, no lacrime etc.


Alcuni saponi hanno la comoda duplice funzione di detergente corpo e capelli denominati doccia shampoo.




Shampoo per bambini


Gli shampoo bambino devono essere no lacrime ossia che non bruciano gli occhi quando dovete lavare i capelli del bebè.

Si può optare per la variante shampoo in spuma più semplice da tenere sotto controllo perché rimane ferma.


Olio per neonati


L’olio per bambini non deve mai mancare nel beauty case di un neonato.


L’ olio infatti è un prodotto molto utile e versatile, (proprietà emollienti e idratanti) comodo per rimuovere delicatamente delle tracce di pupù appiccicosa nel sederino, per praticare il massaggio neonato e per reidratare la pelle secca o arrossata del bebè.




Crema cambio pannolino


La crema per cambio pannolino agisce come una barriera tra sederino morbido e ingredienti aggressivi contenuti nella pipi e nella pupù.


La pomata per arrossamento è quasi trasparente mentre la crema protettiva all’ ossido di zinco tende ad essere più densa e sul bianco.


La crema pannolino all’ossido di zinco fornisce la protezione migliore contro le dermatiti da pannolino.

La pasta per il cambio pannolino può contenere anche ingredienti lenitivi come aloe e lanolina.

È sempre meglio provare una marca prima di fare scorta, infatti, alcune funzionano meglio di altre sul sedere del vostro bambino.





Salviettine neonati


Le salviettine neonati sono molto comode durante un cambio pannolino fuori casa, per detergere le manine a passeggio o per pulire un rigurgito.


È sempre bene evitare l’utilizzo di salviette per bambini molto profumate o aggressive.


Per una scelta ecologica si possono preferire le salviette lavabili e riutilizzabili soprattutto se riscontrate che il neonato è allergico a qualche componente delle salviette monouso.



Quadrati di garza


I quadrati di garza o i batuffoli di cotone servono per pulire gli occhi del bambino e il suo delicato sederino nelle primissime settimane.

Evitate sempre di usare Cotton fioc poiché non sono sicuri sui neonati.



quadrotti